accedi   |   crea nuovo account

Penalmente perseguibile

Quando chi scrive dice cose non accettabili da ogni intelligenza che desideri un equilibrio emotivo della società, commette un reato se quanto ha scritto può indurre altri a emulare le false verità che ha esposto. Se uno dice che peggio ci si comporta e meglio ci si ritrova a essere... commette il reato di indurre altri a operare per destabilizzare la società attraverso il dare il peggio di sé, perché scrivere che dare il peggio di sé genera felicità non è solo folle, ma anche penalmente perseguibile. Stia dunque bene attento chi scrive a non oltrepassare i limiti che la società, e la legge che ne regola la vita, ritiene siano invalicabili.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • massimo vaj il 11/07/2014 09:13
    Se qualcuno ha sofferto molto, o è in una sofferenza attuale, non per questo è nel diritto di scrivere che ci si debba beare delle proprie debolezze, che inducono a stare male perché più si sta male e meglio è, dato che per quella via si toccano le altezze celesti. Io credo che chi difende Ferdinando sia disturbato seriamente come lo è lui. Rendetevi conto che se Ferdinando ritenesse vero quello che ha scritto sarebbe beato invece di frignarsi addosso, minacciando me di ripercussioni legali.
  • massimo vaj il 11/07/2014 08:53
    Nessuno che abbia un dolore interno si può beare della propria infermità. Bearsi vuol dire godere dei propri difetti. Vincenzo, tu sei come lui, un individuo disonesto.
  • Vincenzo Capitanucci il 11/07/2014 06:42
    avevi la risposta già qua...

    Anonimo il 08/07/2014 11:02
    Parlo della mia esperienza... la mia esperienza mi ha portato a dire che una sofferenza estrema, avendola conosciuta personalmente, ti porta in una stato di assoluta pace col mondo... perché sai che quella sofferenza te la porterai per tutta la vita e perciò l'accetti così com'è.. questo volevo dire.. forse è stato espresso male.. ma il mio pensiero era molto più innocuo di quanto vaj ha lasciato passare... Hitler non c'entra proprio niente...
  • Vincenzo Capitanucci il 11/07/2014 05:55
    Bearsi delle proprie infermità è cosa possibile solo quando le suddette raggiungono vette di atrocità incontenibili. Quando si è scivolati nel punto più basso del precipizio, in un attimo, senza alcuna logica apparente, ci si ritrova più in alto del cielo, oltre l'umano; è la catarsi dell'insostenibile...
    Ferdinando sta solo parlando di un dolore interno... immenso.. ed è così semplice capirlo... ma tu lo hai seguito solo per criticarlo.. non hai capito la sua ricerca nè il suo dolore.. se c'è qualcumo che sputa sentenze sei proprio tu..
    provi disprezzo... io provo solo compassione.. per te.. pensando al prezzo che dovrai pagare.. spero che un giorno conoscerai il "ribaltone" di cui parla Ferdinando...
  • massimo vaj il 10/07/2014 21:13
    Io non taccio di fronte alla stupidità degli scritti, non faccio complimenti per riceverne in cambio, non scrivo nello stesso stato d'animo che ha chi va dal parrucchiere a spettegolare per farsi degli amici che poi si complimentino con me in uno scambio simil mafioso infarcito di richiami all'amor cortese e al Cielo... Capito Vincenzo? Sono stato chiaro? Hai capito perché disprezzo la maggior parte di voi, te compreso?
  • massimo vaj il 10/07/2014 21:10
    E allora spiega che cosa Fredinando avrebbe detto, io le ho spiegate nel dettaglio le ragioni per le quali considero il suo uno scritto folle. Tu fai il poeta e non spieghi nulla, sputi giudizi senza disporre dell'intelligenza necessaria per confrontarti dialetticamente. Per questo fai il poeta, nella convinzione che la licenza poetica ti sollevi dalle responsabilità di ciò che scrivi. Forza, Vincenzo, mostra di che pasta è fatta la tua capacità intellettiva, coraggio...
  • Vincenzo Capitanucci il 10/07/2014 14:59
    Saper leggere con attenzione richiede intelligenza... Ferdinando non ha detto quello che tu affermi... in quanto a peggior comportamento.. su questo sito ne sei l'eletto..
  • massimo vaj il 09/07/2014 07:38
    Questo scritto l'ho pubblicato perché sono stato minacciato di querela se non ritiravo un mio scritto. Nessuno mi può spaventare quando difendo la verità e smaschero l'imbroglio, che si sappia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0