accedi   |   crea nuovo account

i brevi racconti/ TERRORISMO DI MASSA

Una deflagrazione in mezzo al deserto. Non c’era niente da colpire, nessuno da uccidere: forse petrolio sotto la sabbia? Neanche a parlarne! Allora perché questo attentato al nulla? Gli stranieri avevano abbandonato la zona da diversi anni, lasciando vecchie case vuote dai muri crepati. Gli animali erano subito ripartiti per la via del mare, infatti i predatori notturni sono tutti diventati magri. Un’esplosione a ciel sereno. Oggi c’è l’attrattiva verso il vuoto, dove non è presente il significato delle cose, la leggerezza spinta della mente aiutata da una scatoletta magica in cui si esprime l’alter ego.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0