PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Federico II me

Federico va in vacanza

A settembre Federico lasciò l'università. Certo non era stata affrettata quella decisione; a lungo aveva riflettuto su quel sistema che per un po' di tempo lo aveva ospitato. Voleva andare in vacanza. Voleva andare via. Queste erano le conclusioni di Federico. Ricordava il suo primo giorno di università.

Uni

S. che non è S. ma M. la incontrai forse per caso forse per destino...
non è detto però che l'amai!
S. 2 fu un'amica di S. che non è S. ma M. e nulla più che una mia conoscente!
M. 2 fu una nostra comune conoscenza... spero stia bene, ma non esigo la sua presenza!
R. fu una ragazza...
F. fu un'altra ragazza!

Federico II Hohenstaufen, o Federico II di Sicilia o di Svevia (Jesi, 26 dicembre 1194 - Fiorentino di Puglia, 13 dicembre 1250): re di Sicilia, re di Gerusalemme, imperatore dei Romani, re d'Italia e re di Germania; popolarmente conosciuto con gli appellativi stupor mundi ("meraviglia del mondo") o puer Apuliae ("fanciullo di Puglia"), fu Sacro Romano Imperatore dal 1220 al 1250; appartenente alla nobile famiglia sveva degli Hohenstaufen, fu inoltre re di Germania, re d'Italia, re di Borgogna, re di Gerusalemme e, col nome di Federico I, Re di Sicilia dal 1198 al 1250. Federico II era dotato di una personalità poliedrica e affascinante che, fin dalla sua epoca, ha polarizzato l'attenzione degli storici e del popolo, producendo anche una lunga serie di miti e leggende popolari, nel bene e nel male. Il suo regno fu principalmente caratterizzato da una forte attività legislativa e di innovazione tecnologica e culturale, volte ad unificare le terre ed i popoli, fortemente contrastata dalla Chiesa. Egli stesso apprezzabile letterato, fu convinto protettore di artisti e studiosi. La sua corte fu luogo di incontro fra le culture greca, latina, araba ed ebraica. Federico era affascinato da quel grande che aveva fondato l'università che lui frequentava; era impressionato da quella grandezza e ragionava sempre di quello stupor mundi, di quel puer Apuliae senza posa, con interesse eccessivo, quasi come fosse un ossessione. Quella università era anche la sua università. Federico II era un imperatore favoloso e ancora riusciva a colpire la fantasia dei giovani; come ad esempio quella del nostro Federico. Federico II e Federico. Federico e Federico II. Dove nacque e da chi, quindi? Federico nacque nel 1194 da Enrico VI, figlio di Federico Barbarossa, e da Costanza d'Altavilla, figlia di Ruggero II il Normanno, a Jesi, nella Marca anconitana mentre l'imperatrice stava raggiungendo il marito a Palermo, incoronato appena il giorno prima, il giorno di Natale, re di Sicilia. Data l'età avanzata, nella popolazione vi era un diffuso scetticismo circa la gravidanza di Costanza e per questo motivo, fu allestito un baldacchino al centro della piazza di Jesi, dove l'imperatrice partorì pubblicamente, al fine di fugare ogni dubbio sulla nascita dell'erede al trono. Costanza fece battezzare il figlio nella Cattedrale di Assisi imponendogli il nome di Costantino. Probabilmente, quale discendente dell'imperatore romano Costantino, ella ritenne di esercitare il diritto agalmonico imperiale estendendo il proprio titolo dinastico al figlio e facendolo prevalere su quello del padre. Com'era nato, quindi, Federico II?

123456

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti: