accedi   |   crea nuovo account

Inconsueto... tra fiori

In un inconsueto incontro, nel Giardino dell'amore, alcuni fiori esprimono le proprie virtù nell'essere donati.
- Baldanzoso, esordisce il Giglio: "Io sono preferito, a qualcuno che suol esprimersi con la purezza".
- Ah caro mio, ribatte la Camelia rossa: "Quanno mi consegnano sono sempre accompagnato da un messaggio recitante: Sei la fiamma del mio cuore" .
- Orgoglioso, declama il Tulipano: "Per una dichiarazione d'amore mi mandano a ruba".
- La Primula, quasi amareggiata, borbotta: "Sti giovincelli, pel desiderio del primo amore me stanno mannando in estinzione".
- "Ahahahah" sorridono a crepapelle.
- Il Gelsomino, vestito di giallo, poco dopo riprende: "Beh, per sembrare gentili, mi comprano a qualsiasi prezzo".
- "A qualsiasi prezzo"? controbatte la Gardenia: "Per esprimere la loro sincerità, nel presentarsi, spendono una fortuna. Il fioraio s'è costruito una villa con piscina".
- Il Fiore di pesco declama: "Porto l'amore immortale, è me che la donna gradisce".
- Adorato amico, enuncia l'Edera: "Sono considerata una perla rara... primeggio in fedeltà".
- Orgogliosa, la Viola del pensiero, ricorda: "Non dimenticate, amici tutti, che per esprimere il loro intenso sentimento d'affetto, pregno di romanticismo, gradiscono me"!
- Ah senti questa, borbotta, la Magnolia: "Lascio sentimenti di nobiltà... sono io la prediletta".
- "Oh ditemi, presentarsi con spirito di semplicità, non conta"? interrompe la Margherita.
- " Ed io che mi presento con tutta la mia innocenza"? continua la Mimosa - "Non dimenticate, che alla Festa della donna, regalano... solo me!.
- Non voglio esaltarmi, soggiunge la Dalia: "Sono accettata perché vogliono dimostrare tutta la loro riconoscenza!.
- Quanta presunzione, enuncia la Rosa rosa: "Per me tutto s'abbiglia di tenero".
- "Bravi, bravi" plaudono l'Orchidea e la Rosa rossa, prendendoli quasi in giro, "Con noi esternano tutta la loro passione... e portiamo profumo ed incanto":
- "Io salto di gioia, sono il trionfo di un amor e sono cinto per onore" si esalta l'Alloro.
- "Possiamo stringerci la mano" gli fa eco l'Ambrosia "Io rivelo l'amore corrisposto".
- Sdegnato, brontola il Biancospino: "Mannaggia me, io che nutro di speranza, sono solo a soccombere"!
- E continua, continua... gli dicono sghignazzando.
- Allora annuncia il povero biancospino: "Ho da dirvi una cosuccia. Perché con i nostri petali non congegniamo una corona tutta per la donna... e la incoroniamo Regina dell'universo, per il suo spirito coniugale, per il suo spirito materno, per il suo affetto per la sua innata devozione".
Uno scrosciante plauso s'alza nel cielo. Tutti concordano.

 

4
3 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • loretta margherita citarei il 12/09/2014 04:57
    bellissimo racconto, molto coinvolgente
  • Vincenzo Capitanucci il 03/09/2014 03:46
    Il linguaggio fiorito dei fiori.. offre facendo a gara... una corona alla nobiltà della Donna... ottimo Michele...
  • roberto caterina il 02/09/2014 12:31
    Un bel racconto, una bella favola, che rinvia ad un significato, secondo me, univoco, ognuno di noi ha delle qualità diverse... meglio sfruttarle al meglio per collaborare anziché litigare come nell'apologo di Menenio Agrippa...
  • denise il 02/09/2014 09:19
    sempre emozionante ed eccelso per ogni scelta calibrata e delicata di parole, figure e suoni... buona giornata
  • Don Pompeo Mongiello il 02/09/2014 09:18
    Un Rocco diverso, che mi ha fatto stupire. Una fiaba direi ben scritta e fantasiosa. Complimenti vivissimi!

3 commenti:

  • Aurora il 17/02/2015 17:49
    Stupenda, sopratutto la parte finale. Complimenti mi sono commossa.
  • oissela il 02/09/2014 22:24
    Lo sboccio dei fiori è sempre un incanto. Oissela
  • Anonimo il 02/09/2014 08:23
    ... e quindi concordiamo anche noi. Ma il lavoro non è stato semplice!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0