PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lei

... Imparai ad amarla così, senza conoscerla, senza mai vederla o toccarla. Senza sfiorarla, nemmeno con lo sguardo. Senza un bacio. Imparai ad amarla nel volto pensato, nelle parole scritte. Imparai ad amarla nel cuore prima, non nel corpo. Un corpo è facile averlo, lo trovi all'angolo, in un bar, ad una cena. Durante un viaggio. Lo usi, lo prendi con passione, ti ci aggrovigli. È tuo! Ma prendi carne, che mangi avido e poi ti sazi... Ma l'amore no. Ecco, io imparai ad amarla da dentro, dai pensieri suoi che vedevo muoversi e sentivo. E facevano del suo corpo il loro scrigno...
... Ecco, fu lei che m'insegnò ad amare rovesciando l'Amore. Come un bicchiere... e a prendere con le mani, quel che c'è dentro!...

Per Lei,

-fo

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • fortunato campanile il 25/10/2014 10:46
    Sei gentilissima, Chiara. Grazie infinite per le tue belle parole. ... La più bella, la più meravigliosa, la più straordinaria delle esperienze?... È Lei!
  • Chira il 08/10/2014 11:59
    Purissimo Amore... Come l'hai descritto, come mi è arrivato, come si fa cogliere... Un incontro magico il vostro, unico e specialissimo e pochi sono coloro ai quali è donata tale esperienza.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0