PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Evanescenza

Quella mattina fu trattenuto in casa da un imprevisto. Rimase a letto più del dovuto, il suono del campanello lo svegliò. Ancora assonnato aprì la porta.
Una fata gli comparve dinanzi!   Non credeva ai suoi occhi ma era li, con i suoi lunghissimi capelli biondi, gli occhi azzurri, lo sguardo semplice e soave.
L'espressione, offuscata da una leggera patina di tristezza, chiedeva di lui.
Tremava come una foglia trasportata dal vento e da ciò che occupava la mente.
La fece entrare e le offrì quel che aveva e nel frattempo parlarono a lungo.
Le fece molte domande. Ad alcune lei non rispose: vecchi segreti rimasero ben custoditi.
Un nodo alla gola rallentò la parola, il cuore urlava dentro il petto e gli occhi dicevano ciò che le labbra non potevano proferire. Poi scivolarono tra le braccia di Morfeo felici, esausti e sereni.

Volli rubare avidamente alla natura una delle rare bellezze effimere che di tanto in tanto essa ci offre. La imprigionai come ricordo, mettendo al sicuro nella memoria quel'immagine affascinante ed esplosiva: un fascio di luce che sfuggiva al nuvolone grigio. Rimasi stupito da tanta magnificenza che potevo contemplare ogni volta lo desiderassi. Nutrivo così ogni mattina i sensi e lo spirito.

Al risveglio, un fiore di campo sul candido cuscino
salutava il nuovo giorno e la sua assenza.

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 13/11/2014 07:50
    Svanire dopo una notte di mistero... Lasciar un fiore di campo per salutar il nuovo giorno... E riconsegnare al destino un percorso ancor incerto... Una lettura piacevole... SERENA GIORNATA FERNANDO

4 commenti:

  • Fernando Piazza il 13/11/2014 06:26
    Grazie Loretta per l'apprezzamento...
  • Fernando Piazza il 13/11/2014 06:26
    Grazie Ellebi sono felice che ti sia piaciuto il mio scritto... strano, misterioso ed evanedcente come solo i sogni sanno essere...
  • loretta margherita citarei il 13/11/2014 04:42
    particolare brano, piaciuto
  • Ellebi il 13/11/2014 00:53
    Un brano strano e misterioso, indubbiamente con un particolare fascino: evanescenza è un titolo che si addice, perfetto direi. Un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0