accedi   |   crea nuovo account

Domenica

Ore 8:00 prima uscita con Biagio, lui zoppica, io ogni tanto m'inciampo... ahahahahahaha " Siamo poi una bella coppia!!
A un certo punto, girato un angolo, passiamo davanti a un vecchio in tuta che ha in tasca una radiolina a tutto volume, insomma un personaggio un po' Felliniano, neanche tanto raro nella nostra zona... diciamo naïf... lo sguardo è perso nel vuoto... chissà a cosa pensava, forse a com'era da giovane, ai suoi sogni, agli amici che non ci sono più o forse se valeva la pena combattere tutta la vita per avere ora solo dei ricordi e una radiolina a fargli un po' di compagnia... un istante, giusto il tempo di superarlo... e affrettare il passo per lasciare indietro con lui quella tristezza che mi era penetrata dentro. Continuo a sentire la musica che mi segue, anche lui si è mosso..."... Anna con le amiche, Anna che vorrebbe andar via"... quasi senza accelerare ci allontaniamo... poi l'attenzione mi viene rapita dalla vetrina di una Galleria d'Arte, quadri, sculture..."... E la luna è una palla ed il cielo è un biliardo quante stelle nei flipper sono più di un miliardo...", giro lo sguardo e lo vedo arrancare verso di me, zoppica... penso: "anche lui... davvero un bel terzetto"..., quasi vergognandomi, cerco di non incrociare i suoi occhi, potrebbe pensare "... che cazzo hai da guardarmi?" e avrebbe ragione, quindi mi giro e dandogli le spalle continuiamo a camminare..."... Ma dimmi tu dove sarà
dov'è la strada per le stelle mentre ballano si guardano e si scambiano la pelle... E cominciano a volare con tre salti sono fuori dal locale con un aria da commedia americana sta finendo anche questa settimana..."
Quanto era passato dall'ultima volta che avevo sentito questa canzone, quanti anni fa era uscita? 74... forse il 75?... accidenti, quasi 40anni fa!!!!!!
Non sento quasi più le parole, sto andando troppo veloce, rallento, devo rallentare, voglio rallentare, "... ma l'America è lontana dall'altra parte della luna"... sorrido dentro, forse anche fuori, non so, la tristezza è scomparsa..."... che li guarda e anche se ride a vederla mette quasi paura E la luna in silenzio ora si avvicina
con un mucchio di stelle cade per strada luna che cammina luna di città poi passa un cane che sente qualcosa li guarda, abbaia e se ne va"
Ora sono fermo, sto guardando il vuoto, mi sta raggiungendo..." Anna avrebbe voluto morire...", mi passa davanti, ci guardiamo, lui con lo sguardo perso nel vuoto, io con un sorriso da ebete..." Marco voleva andarsene lontano... Qualcuno li ha visti tornare... tenendosi per mano!!!!!"
A volte incontri da niente ti riempiono il cuore di gioia, il vecchio zoppicando si è allontanato, io guardo Biagio e lui guarda me, ora possiamo girare l'angolo e tornare a casa.
Una bellissima canzone, un bellissimo inizio di giornata!
Una bella Domenica!!!

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Glauco Ballantini il 28/11/2014 11:19
    Footing con Dalla, rallentare per seguire la canzone ed allontanarsi solo alla fine della stessa. Non si interrompe una emozione...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0