PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il fotografo

Si svegliò di soprassalto nel cuore della notte,
avvolto da un turbamento, inspiegabile e misterioso.
Accese la lampadina appoggiata sopra il comodino,
e si diresse come un'automa verso l'uscita della camera
e, senza levarsi il pigiama, s'infilò il pantalone di jeans
e il maglione che era appoggiato su una sedia a dondolo.
Poi, aprì un cassetto, dove era custodita una torcia;
la accese e, seguendo il fascio di luce scese le scale
di pietra, che conducevano giù nello scantinato; dove vi erano
stati accatastati oggetti d'ogni tipo, appartenenti ai parenti scomparsi
della sua famiglia.
Nello scantinato si percepivano presenze invisibili; emanati
dagli oggetti stessi, invecchiati dall'usura del tempo.
Tra essi l'occhio gli cadde su un quadernetto, dove vi erano annotati alcuni appunti.
Con interesse incominciò a leggerli:
"Come catturare i pensieri rendendo visibile l'invisibile".
"Come fotografare l'anima e renderla riconoscibile all'occhio umano".
Io fotografo dilettante, ho in progetto una macchina rivoluzionaria
in grado di immortalare tutto ciò che la mente umana elabora.
Per far sì, che tutto l'invisibile che ci circonda, sia visibile, e non sia più un mistero.
Se riuscirò a far ciò. Non esisteranno più segreti occultati nell'animo umano,
e il mondo nuovo che rinascerà, sarà come il poeta: "un uomo nudo".
Il male sarà sconfitto, e il bene, finalmente avrà il sopravvento
nel trionfo dell'amore ritrovato... così parlò il profeta...

 

1
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 18/02/2016 13:21
    Un bel modo di scrivere il tuo, da meritare la mia lode appieno.
  • Rocco Michele LETTINI il 21/12/2014 15:24
    Hai sviluppato un sogno con il carsma di un fedle fotografo. Sublime Domenico. Felice Natale...
  • Anonimo il 21/12/2014 09:42
    Ben scritto. Aspirazioni apprezzabili, ma io l'uomo non lo lascerei nudo completamente. È giusto che qualcosa di suo e solo di suo resti rinchiuso nel suo cuore.

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 23/12/2014 03:44
    molto apprezzato complimenti, auguri
  • DOMENICO FRUSTAGLI il 21/12/2014 16:07
    L'invenzione che vorrebbe realizzare il protagonista del mio breve racconto e di poter un giorno
    fotografare il male e l'ipocrisia di cui è pieno il mondo.
    Grazie di cuore per i commenti. E colgo l'occasione per
    augurare a tutti un sereno Natale e un felice Anno Nuovo.
  • fabrizio costa il 21/12/2014 13:20
    sono d'accordo con Nino : come puoi pensare anche a titolo di esercizio letterario che una macchina possa portare allo scoperto i segreti di quella meravigliosa macchina primordiale che è la mente umana? concordo è ben scritto e si presta a successive elaborazioni.
  • Ellebi il 21/12/2014 12:22
    Apprezzata composizione, su un sogno, ma tutti noi siamo composti anche di sogni, complimenti e saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0