username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

tout court

Tout court
Ogni altro nome, personaggio o riferimento diretto è puramente casuale. Alcuni
sketch sono popolari, altri frutto di fantasia dell’autore.

**********


Primavera 2007, a Brescello, sulla riva del Po; sono tra i pescatori ed osservo incuriosito un anziano parmense che sta accanto a me. Ha tirato su una grossa trota, ma non doveva essere soddisfatto delle sue dimensioni perché il pesce è stato rigettato in acqua. Ripete la stessa cosa la seconda, poi la terza e quarta volta! Alla fin fine, un piccolo luccio ha abboccato all’amo. Quel pesce gli va bene! Sorridendo felice, si prepara ad andarsene.
Gli chiedo, non potendo trattenere la mia curiosità, perché non ha tenuto quelli più grossi L’affermazione dell’anziano è: “Caro amico, ho una sola padella troppo piccola.”

**********

Ho accompagnato la mia cara mamma ottuagenaria dal dottor Rossi, un medico che conosco da tempo, neurologo di fama e uomo dalle idee moderne, ed sono lieto di constatare che ha appena realizzato un impianto di filodiffusione nella sala d’aspetto. “Fantastico! Splendida iniziativa.” medito; e, mentre ascolto compiaciuto una sonata al pianoforte, ho udito mia madre dire alla coetanea che le sta attigua: “Che bellimbusto, questo dottore! Ha una sala piena di suoi pazienti e se ne sta lì dentro a suonare il pianoforte!”

**********

Mia collega Sonia è giunta in laboratorio di liuteria con una mezz’ora di ritardo. Il capo reparto le ha rammentato che non vi ci sarà più nessuna giustificazione al successivo ritardo.
“Che cosa ti è successo? Ti si è rotta la sveglia!”
“Stamane ho incontrato un tipo, in città, e ho capito subito che era un attaccabrighe. Ha cominciato a insultarmi. Mi ha detto una serqua di male parole e mi ha perfino minacciata.”
“Santo iddio! E… dove lo hai incontrato questo mascalzone?”
“Lo ho investito con l’automobile. Un braccio e un piede fratturati.”
Sono rimasto con un palmo di naso, credetemi. Ritorno al mio reparto: non era più il caso parlare a vanvera con lei.

**********

1234567891011121314151617181920212223242526272829

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 27/08/2009 09:11
    Mi sono proprio divertito Gianmarco ed è anche un piacere leggerti perchè scrivi molto bene.
    Devo gustarmeli tutti questi "Tout court".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0