accedi   |   crea nuovo account

Punti di vista

Lo so che non è facile per me confessarmi dissi al prete del paese, nacqui nel 49 in un piccolo centro della Sicilia, timido, sensibile, estroverso sotto alcuni punti di vista permaloso, affascinato sin da piccolo dai ragazzi del mio stesso sesso; una ossessione che mi accorsi da ragazzino, quando sulla spiaggia si giocava con gli altri ragazzini e facevamo le lotte, io che ero deboluccio, mi ritrovavo sempre sotto quei ragazzi più muscolosi di me, mi sentivo inerme e quel contatto fisico, mi creava un'eccitazione che non conoscevo, ancora non capivo e sentivo ancora più forte, dentro di me, quel fremito, quando mi trovavo girato con il viso verso la sabbia ed il mio avversario su di me che mi stringeva forte ed io innocente, sentivo premere su di me il suo gonfiore appoggiato sulla mia parte posteriore, si certo volevo liberarmi, ma poi pensavo che se lo avessi fatto, si sarebbe spezzato quell'incantesimo che si stava forgiando dentro di me.
Credo che quello fu l'inizio della mia vita sessuale, gli psicologi fanno sempre riferimento ad episodi che nascono nell'infanzia e che ne caratterizzano la vita sessuale.
Parlavo con il prete e dissi, "padre, oggi mi fermo a questo prologo, ma vi prometto che le confessioni che seguiranno saranno di difficile esternazione, perché oggi parlare di sesso: è tabù".

 

l'autore lingualunga ha riportato queste note sull'opera

Questa è la prima della mia autobiografia.


0
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/03/2015 13:49
    Sono in attesa di verificare quanto ti riguarda. Alla prossima.
  • Anonimo il 13/03/2015 13:12
    Bello... una bella descrizione di un depravato?... secondo me questa omosessualità latente diventerà stronzaggine verso uomini più fortunati, magari facendo loro sgambetti amorosi... però è una versione personale la mia, chissà se c'azzecco. Bravo... continua.

4 commenti:

  • lingualunga il 13/03/2015 14:41
    Anonimo XU, attendi ( curioso) tu mi intrighi già, già sento che nel ( mistero) sei il mio tipo, alla prossima.
  • lingualunga il 13/03/2015 14:39
    Virginia, il tuo esortarmi a continuare li rende orgoglioso e mi da coraggio per continuare questa strada che ho iniziato, lo so che tanti resteranno scandalizzati, disgustati e ipocriti giustizieri bigotti, ma se vuoi essere libero con te stesso l'unica cosa da fare è raccontarsi alla ricerca della libertà, grazie Virginia.
  • lingualunga il 13/03/2015 13:29
    Grazie Anonimo x, sai leggere bene fra le righe, ma sai oggi è imprevedibile la mente umana tutto è un punto di vista, ci sono tanti punti, domani magari scriverò un altro punto, lo intitolerò: "C'è un punto" e così via sai a volte sono anche ironico!
  • virginia poggi il 13/03/2015 13:28
    sono stata incuriosita dal titolo e sono contenta d'aver letto il tuo scritto. si, perché ne ho apprezzato il coraggio e lo stile. e le tue origini siciliane si riconoscono nei colori delle parole. benvenuto! e si... lascia parlare la tua Lingua."combatti e non restare muto:che tu smuova forze è volontà di Dio" come disse Hesse.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0