username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'esperiensa

L'esperiensa
Il primo bacio. Timidi, impacciati. Paura di esser visti. Lei mi morsicò il naso. Le dissi: devi far esperiensa! Ricordo in campeggio, in tenda. La luna quella sera era tiepida. L'estate scorreva calda tra un cicalio di svogliate cicale. Sembrava d'essere ad un raduno di badanti. Ci spogliammo. Mi disse: chiudi la cerniera della tenda. Nel mentre eccitato mi rimase il coso impigliato. Hai hai hai l'esperiensa! In riva al mare, Un falò, Lei mi disse:spogliati. Io la osservavo. Un leggero vento punzecchiava la pelle. Mi ritrovai nudo. Arrivò la buoncostume. Mi ritrovai dentro. Un ubriaco accanto a me. Un alito vomitevole. Mi ricordò:ti manca l'esperiensa. Cosi la vita proseguiva tra saliscendi e novità. Chiesi ad un guru:tu che hai il segreto della vita dimmi dove non serve l'esperiensa. Hahahaha sghiniazzò. Facile. Quando sarà la tua ora, allora non ti servirà.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0