accedi   |   crea nuovo account

Amore puro

Devo allontanarmi da lei. Nonostante ciò sia molto difficile, il già sapere che non è la donna giusta per me mi porta a rinunciare a questo mio egoismo inconscio. Sono dilaniato tra un desiderio profondo di conoscerla, di ascoltare i rumori del suo cuore, di essere un balsamo per le sue tante ferite, e una razionale presa di coscienza che fa luce agli sguardi opachi del mio intimo. Ho passato un bel po' di tempo con lei, condiviso alcune mie sofferenze. Alla fine ho scoperto che faceva la corte al mio migliore amico.
Il mio cuore è andato in frantumi e ora raccolgo tutti i cocci che il tempo ricomporrà, per poter un giorno poi riversare il mio amore sulla ragazza a cui donerò le ricchezze della mia anima. Ho capito quanto sia importante la castità dei pensieri. La castità non è una forma maniacale e repressiva di dire che il sesso è sporco, brutto ed altre cose associate ad esse. È un modo per discernere sull'amore che abbiamo verso una persona per poterci così porre la seguente domanda: " È lei la persona a cui voglio consegnare questo mio dono che è la purezza, l'innocenza appunto la castità?". Così è anche nel condividere le nostre sofferenze passate che sono le nostre ricchezze. Solo la persona giusta, che quella che poi sposeremo e che con Gesù diventeremo una carne sola, potrà ricevere questo dono grande che abbiamo.
Quando ci doniamo ad una persona prima del matrimonio, nell'amore che si ha verso quella persona, sembra non ci sia nulla di male nel donarsi. Ma poi, dopo l'atto sessuale egoistico, può succedere che per qualche motivo della vita si giunga alla rottura del rapporto e così i due si sentono denudati di una cosa che spettava soltanto al loro futuro partner e se ne va cosi per sempre un pezzo del loro cuore.
Sono stufo dei divorzi, stufo di vedere madri con tre figli ed un marito che chiede il divorzio. Stufo di vedere figli che vedono i divorzi e soffrono l'allontanamento dal padre e, in alcuni casi, dalla madre.
Ecco l'errore che ho fatto con lei. Aver prostituito le mie ricchezze, siano esse fisiche o spirituali o d'animo, con una persona che non è stata in grado di accogliere. Dobbiamo condividere solo ciò che può far bene all'altra persona. Gli anni e non basteranno, i secoli e saranno insufficienti. Nell'amore che abbiamo verso il nostro partner potremmo cadere nella tentazione di donarci completamente, ma come diceva Anna Frank: "Una cosa però l'ho imparata: per conoscere bene la gente bisogna averci litigato seriamente almeno una volta. Solo allora puoi giudicarne il carattere."
Nonostante questo, se lei avrà bisogno di me nei momenti difficili, io ci sarò. Ma ormai ho gettato la chiave dei miei tesori.
Abbiamo un dono, la nostra purezza, la nostra innocenza. Solo per questo dovremmo gioire ogni giorno e amarci gli uni gli altri, perdonarci e vivere appieno la vita come un dono.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Stanislao Mounlisky il 10/04/2015 12:56
    Un testo che mi ha riportato a quando ho frequentato in parrocchia il corso di preparazione al matrimonio...
    Quando si dona la propria verginità per amore perchè ci si dovrebbe pentire? Io non l'ho mai fatto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0