PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La breve storia del tempo e dello sconosciuto

Seduto all'ombra di un abete, un piccolo signore osservava il... nulla.
Un frettoloso signore si ritrovò a passare per quel luogo, di corsa, la mente imbottita di pensieri e gli occhi che guardavano il prezioso orologio che portava al polso.
Passò davanti al piccolo signore, e se questi non lo avesse chiamato
- ehi signore dov'è che corri?
non lo avrebbe nemmeno visto.

- non ho tempo!!!
rispose senza fermarsi e senza guardare chi gli aveva rivolto la domanda.

Il piccolo signore si alzò in piedi e sorridendo gli disse
- attento che te lo stanno rubando.

Il signore allora si fermò e osservando il piccoletto chiese
-cosa?

-ma il tuo tempo, non te ne stai accorgendo? Ogni volta che guardi l'orologio c'è un'altra persona che ti ruba il minuto che hai appena guardato... e la tua vita perde valore, il vero valore, pensaci quando avrai un attimo di <tempo>.

- guardi scusi, ma oggi proprio non ho tempo. Domani forse.

E se ne corse via. Ma il suo domani non ci fu, perché il suo tempo era finito: troppe volte aveva guardato l'orologio.

Un piccolo signore se ne stava seduto all'ombra di un cipresso, osservando il tutto del nulla, vide passare un veloce carro funebre che trasportava un ricco signore, con un bellissimo orologio, che non segnava più il tempo... sorrise,

- glielo avevo detto.
Lentamente sì incamminò osservando l'azzurro cielo, lui il tempo lo conosceva molto bene.

 

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/04/2015 13:57
    Alto contenuto anche se, forse per la fretta, la forma è poco curata. certo che il significato è davvero notevole... un saluto.

5 commenti:

  • Stanislao Mounlisky il 27/04/2015 18:20
    succinto ma denso di significato, complimenti
  • Anonimo il 27/04/2015 16:30
    cesare, evviva la sincerità... ma ti chiedo, quanti mesi hai aspettato per essere pubblicato?... io ne avrei avuto di tempo per correggere... eheheheh... va bene, divertiamoci... un saluto.
    Che non capisco è il No veramente eccezionale di john... cosa vuol dire, sì o no?... veramente eccezionale?... boh?
  • cesare righi il 27/04/2015 16:26
    sì è vero ragazzi, l'ho scritto al lavoro, nemmeno letto e letteralmente buttato in pubblicazione.
    ora lo correggo (sempre al meglio delle mie possibilità
    grazie
  • Vincenzo Capitanucci il 27/04/2015 16:21
    bellissimo Cesare.. con qualche piccolo ritocco di forma.. sarebbe splendido.. a 17 anni ho buttato via l'orologio.. ed era un Omega... a 55 mi hanno ridato il tempo.. con il telefonino.. ma continuo a osservare l'azzurro del cielo.. anche attraverso le nubi .. del tempo..
  • john doe il 27/04/2015 13:55
    No veramente eccezionale.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0