username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La festa della mamma

Davanti alla chiesa di Maria Assunta sostavano sul sagrato molte giovani donne accerchiate dai loro figli, grandi e piccini. Non sapevano se prestare attenzione alle loro chiacchiere, che si levavano rumorose in volo come palombelle, o alle frasi chiassose dei bambini. Erano tutte eccitate di mostrare alle altre i loro vestiti della festa, le scarpe nuove, le borsette, le acconciature fresche di parrucchiere. Fingevano di essere noncuranti delle occhiate indecenti e malevole delle amiche che mascheravano l'invidia con falsi sorrisi, si muovevano sulle anche piegandosi dolcemente in avanti per ascoltare inutilmente le voci dei loro fanciulli, lanciavano occhiate furtive per vedere se arrivavano i loro mariti o i mariti di altre donne che non erano con loro. Così, per curiosità...
Neanche il suono delle campane di mezzogiorno riusciva a placare le voci assordanti e qualche donnetta anziana si faceva il segno della croce, dicendo ad alta voce :-Vergogna! Quanto so' scostumate!
D'improvviso il suono delle campane si arrestò e si udì uno strano silenzio. Nessuna parlava più, meravigliata che quella foga si fosse placata. Si guardavano intorno, stordite, come se si fossero risvegliate da un sogno e scoprivano di essere accalorate, accaldate, sudate e consapevoli d'essere provocanti agli sguardi degli uomini con le vesti incollate alle cosce e ai seni.
Poi Ciriello, che non era riuscito a farsi sentire nonostante i suoi sforzi, alzò la sua stridula vocetta, gridando:- Auguri, mammà, oggi è la festa vostra!
E gli altri bambini riuscirono finalmente a fare gli auguri alle loro mamme.

 

0
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • antonina il 29/05/2015 08:56
    bello, ben scritto, originale.. sono bastate poche righe per descrivere un'intera mattinata, mi sembrava di esserci, di viverla anch'io. Complimenti!
  • Rocco Michele LETTINI il 11/05/2015 04:56
    Un piacevole racconto sulle nostre adorabili mamme... LIETA SETTIMANA

2 commenti:

  • Carmine Impagnatiello il 29/05/2015 14:15
    Antonina, troppo generosa nei tuoi commenti! Però sono assai contento.
    Grazie, grazie, grazie.
  • Stanislao Mounlisky il 11/05/2015 05:53
    Se è vero che "'E figlie so' ffiglie!", come ha scritto il grande Eduardo, anche ogni mamma è LA MAMMA per il proprio bambino, a prescindere da come si veste. L'ho letto così.
    Ciao! Stanislao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0