accedi   |   crea nuovo account

DESTINO

Un giorno, ero un ragazzino delle superiori, vidi un ragazzo della mia
classe che stava tornando a casa da scuola. Il suo nome era Marco e
sembrava stesse portando tutti i suoi libri.
Dissi tra me e me: "perché mai uno dovrebbe portarsi a casa tutti i libri di
venerdì? deve essere un ragazzo strano."
Io avevo il mio week end pianificato (feste e una partita di football con i
miei amici), così ho scrollato le spalle e mi sono incamminato.
Mentre stavo camminando vidi un gruppo di ragazzini che correvano
incontro a marco. Gli corsero addosso facendo cadere tutti i suoi libri e lo
spinsero facendolo cadere nel fango. I suoi occhiali volarono via, e li vidi
cadere nell'erba un paio di metri più in là lui guardo' in su' e vidi una
terribile tristezza nei suoi occhi.
Mi rapì il cuore! Così mi incamminai verso di lui mentre lui stava cercando
i suoi occhiali e vidi una lacrima nei suoi occhi. Raccolsi gli occhiali e
glieli diedi dicendogli: quei ragazzi sono proprio dei teppisti, dovrebbero
imparare a vivere. marco mi guardò e disse: grazie! C'era un grosso Sorriso
sul suo viso, era uno di quei sorrisi che mostrano vera gratitudine.
Lo aiutai a raccogliere i libri e gli chiesi dove viveva. Scoprii che viveva
vicino a me così gli chiesi come mai non lo avessi mai visto prima, lui mi
spiegò che prima andava in una scuola privata. Prima di allora non sarei
mai andato in giro con un ragazzo che frequentava le scuole private.
Parlammo per tutta la strada e io lo aiutai a portare alcuni libri. Mi sembrò
un ragazzo molto carino ed educato così gli chiesi se gli andava di giocare
a calcio con i miei amici e lui disse di si. Andammo in giro tutto il week
end e più lo conoscevo più marco mi piaceva così come piaceva ai miei
amici. Arrivò il lunedì mattina ed ecco marco con tutta la pila dei libri ancora.
Lo fermai e gli dissi: ragazzo finirà che ti costruirai dei muscoli
incredibili con questa pila di libri ogni giorno! Egli rise e mi passo la
metà dei libri.


123

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • ian romanto il 06/05/2007 12:26
    avere il tempo e forse le cose si capirebbero meglio, basta poco.