PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie mediche: schizofrenia

C'è del bello e del brutto in questa malattia

Il brutto è che uno non va più via
Pensa di esser così scaltro
Da agire sempre come un altro
Per rimanere si finge straniero
Ma tutti sanno che non è vero

Il bello è che anche chi è un po' sciocchino
Può ritener come Dio di essere uno e trino...

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 28/08/2015 06:03
    UNA MALATTIA CHE TI CONDANNA AD ESSERE DIVERSO DAGLI ATRI... AD ESSERE ABBANDONATO... AD ESSERE ETICHETTATO COME "PAZZO"... PENSO CHE VADA CURATA PIU' CON L'AFFETTO FAMIGLIARE ED ESTERNO CHE LE 100 GOCCE QUOTIDIANE... CHE TI ROBOTIZZANO E TI CHIUDONO NELLE ISOLATE MURA...
    POESIA MAGISTRALMENTE COSTRUTTA. SERENA GIORNATA ROBERTO.
  • Vincenzo Capitanucci il 27/08/2015 13:41
    uno schizzo d'olio nei freni e si scivola via.. e non è più possibile frenarsi.. dividere la mente.- ben diverso da essere essere il testimone della propria mente.. provocato da un mantra.. uno è lucidità l'altra è oscuramento .. si diventa stranieri a se stessi.. da meditare.. Roberto..

1 commenti:

  • Anonimo il 27/08/2015 15:29
    È il tipico: un po' c'è un po' non c'è... qui e là... presente assente... uomo donna... proprio sul bordo campo... eheheheh

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0