accedi   |   crea nuovo account

Silvia e i segnali tra le righe

La sera dell'ultimo dell'anno era sempre stata una bega per Mirco, ma quel 4 gennaio, nel pub, mentre coi suoi amici scorrevano le foto della notte di San Silvestro uscite su fb, dovette ammettere che si era divertito, ... al tavolino le setacciavano temendo di essere stati immortalati con facce da sfigati...

<<dai guarda se c'è tua moglie>> disse Renzo ghignando
Mirco non era sposato, è che durante il ballo dopo un approccio fugace aveva proclamato "sua moglie", nel senso di donna che avrebbe fatto al caso suo, una tipa che lì per lì , nell'avanzato stato di ebbrezza gli sembrava idonea, ma quando incuriositi da cotanto appellativo, gli avevano chiesto di presentargliela, lui cercandola con lo sguardo nella sala del ballo, aveva detto senza fare una piega:
<<è quella laggiù, quella che sta limonando con quello lì con la camicia blu>>
l'idillio che non era durato neanche un quarto d'ora, aveva però evocato grosse risate...

<<C'è! C'è! È lì ve'!! non è quella?>> disse Mirco con trasporto vedendo una foto passare veloce sul display dello smartphone di Sgracchio

<<ma va, questa è giovane, "tua moglie" avrà avuto 5 anni in più di te!>>

Quella foto non era quella giusta, ma non era neanche una foto innocua, c'era fotografata Silvia, così vide che si chiamava, tramite la moderna procedura diabolica denominata "tag".

Quando arrivò a casa dopo il pub Mirco sentì il primo richiamo della foto, e da lì in poi, ogni tanto il richiamo si faceva sentire e lui andava a dargli un'occhiata chiedendosi perchè mai avrebbe dovuto resistere al richiamo, era da solo, non lo vedeva nessuno, nessuno sapeva che guardava la foto di una sconosciuta e si sentiva bene...

Poi il richiamo della foto cominciò a scemare e nel frattempo arrivò carnevale, festa in maschera, Mirco aveva tramato di travestirsi da babbo natale, lo vedeva abbastanza strafottente riutilizzare quel vestito che indossava per portare i regali al nipote, oltre ad essere fuori stagione amava l'idea che qualcuno potesse pensare "chi è quello sfigato?", ma poi non mise in pratica l'idea e mentre ringraziava il cielo di non averlo fatto perchè fra la gente c'era un'altra persona che aveva avuto la stessa idea (togliendogli clamorosamente originalità) , ebbe una folgorazione: la ragazza della foto gli camminò vicino... Silvia esisteva, ed era lì...
Deglutì nella speranza che quel po' di saliva ingerita potesse spegnere la supernova accesasi nello stomaco

123

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Bob di Twin Peaks il 10/09/2015 22:24
    Coinvolgente, come Silvia per Mirco, quindi particolarmente gradito il tuo commento... GRazie Ellebi, analitico e anche simpatico...
  • Ellebi il 09/09/2015 23:36
    Coinvolgente questo racconto, in qualche modo sorprendente, debbo dire, perchè nulla accade fino all'ultima riga, ma sempre si attende che quello che accade nell'ultima riga, appunto, accada. Tre paginette fitte di tensione appena sopra le righe, ma pur sempre tensione narrativa, brillanti e divertenti. Si tratta di un racconto OK. Complimenti e saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0