accedi   |   crea nuovo account

L'era spirituale (ultrapallio) - ultima parte

E così la bellezza, la più percepibile dai sensi, genera quel tipo di innamoramento che fa volare l'anima verso il sovrasensibile, proprio verso quell'idea del bello che a me ha ispirato, dopo l'immancabile cotta (esplorando la vita all'impatto del bello fu subito cotta!), " l'amore del bello":

Solo al pensier sei bella,
Musa divina,
proprio pertanto
son davver folle!
Se ti vedo mi confondo,
poi ti penso e sprofondo,
infin ti sogno, mi risvegli,
l'intera notte insonne
passo tra rime e versi
e così mi spasso
per vederti poesia.
Questo è il mio amor
sempre compresso
tra pensier sensuale
e coscienza morale,
è naturale e conflittuale
da quando ci fu
la colpa originale.
E così tra razionale
e spirituale della donna
a me resta l'ideale.
Son certo, verrà giorno,
presago il cor mel dice,
che in vita rinsavirò,
non più insanirò
e alla luce del bello
per solita mania
sarà eterna follia

e dalla dolce visione di un aspetto divino arriva anche "lo spettacolo del bello":

Musa mia fatale,
vederti
fu splendido abbaglio,
conoscerti
è stata vision del bello,
pensarti
è vera mania,
amarti
sarebbe pura follia,
sognarti
sarà solo utopia.
Convien allor

123

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 15/10/2015 07:41
    Abbiamo un sentire molto simile.. Francesco.. siamo due ossessionati.. hahahahaha.. o meglio eheheheheh è . dalle fanciulle della notte.. dal carro di Parmenide.. e dalla Dea dell'essere..
    Quando accavallò le gambe la bellezza per me diventò fascino e ossessione
    ... gli occhi amano rubare la bellezza ovunque la incontrino... in una cliente intravista in un attimo d'attesa alla cassa di un supermercato... al rosso tramonto di un sole intrappolato tra nubi di pece all'orizzonte ... ad un filo d'erba visto con gli occhi di Whitman.. al fluire in suoni di una sacra scrittura.. ne salvano l'immagine preziosa.. impalpabile e misteriosa nella cantina dei ricordi.. Nella cantina dei ricordi... sono lampadine accese.. fari... illuminazioni... se guardate troppo spesso diventano attici di ossessioni...
  • Rocco Michele LETTINI il 15/10/2015 07:07
    Un composto da leggere... da riflettere... da trasmettere. Considerazioni per scoprire il retto vivere espresse diligentemente da la tua tesoreggiata esperienza professionale. Lieta giornata Francesco.

1 commenti:

  • Anonimo il 25/10/2015 23:40
    Usate Google Chrome
    poi in estensioni "chrome://extensions/"
    cercate "Adblock Plus" e aggiungetelo
    ,.,... toglie tutte le pubblicità

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0