PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pierpaolo era

Il mio compagno di banco, andavo a casa sua per la lezione ma anche nel suo cortile a giocare a pallone. Per porte due saracinesche all'inizio della strada condominiale che nessuno rivendicava, l'ideale per tirarci le pallonate. E poi ai pratini della stazione con le porte costituite da giacchetti, o meglio se capitava da un tronco di un albero... o entrambi.
Un palo un albero, l'altro il giacchetto.
Su quei pratini mi tagliai un ginocchio grazie ad un fondo di bottiglia rotto nascosto tra l'erba. Suo padre mi portò al pronto soccorso prima di riaccompagnarmi a casa.
Qualche mese dopo la fine delle medie si trasferì in provincia di Pistoia.


Centodieci scuole medie

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 30/10/2015 12:35
    Una storia come tante, vissuta ad es. anche da me, ed in un centodieci scuole media è troppo breve. Tra l'altro c'è un refuso, forse volevi dire Prati nel primo caso e Pattini e nel secondo caso e non pratni.
  • Vincenzo Capitanucci il 30/10/2015 04:02
    quante suola di scarpe consumate sul ghiaino e sull'asfalto.. carta vetrata... a volte la porta era uno dei due triangoli in basso di una struttura da palla canestro.. bravo 110..
  • Rocco Michele LETTINI il 29/10/2015 20:33
    Sono molti i compagni di classe? Un lavoro che senz'altro apprezzeranno. Lodevole... tra l'altro. Serena notte Glauco.

3 commenti:

  • Glauco Ballantini il 30/10/2015 14:53
    @ don Pratini è un termine locale per dire dei giardini pubblici con una certa estensione...
  • Glauco Ballantini il 30/10/2015 11:52
    @ Rocco i compagni stanno per finire... ahahaha
  • Glauco Ballantini il 30/10/2015 07:13
    @ vincenzo, da noi usava la porta completa, considerando le diagonali come un portiere, era più difficile centrare il bersaglio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0