accedi   |   crea nuovo account

Hysel

"E adesso, purtroppo, una notizia che devo dare, è ufficiale: ci sono trentadue morti".

Con queste parole Pizzul metteva fine alla mia passione per il tifo calcistico durata dieci anni.
Ero stato a seguire la Juventus diverse volte a Firenze e una a Torino, ma in quella partita vidi tutta la pornografica assurdità calcistica: nonostante l'accaduto ancora rincorrevano la sfera a pentagoni ed esagoni, sbandieravano, esultavano e festeggiavano.

Terminata la partita doveva andare in onda "Quelli della Notte" il programma cult di quegli anni, Arbore si collegò dicendo:
"Una regola dice che lo spettacolo, nonostante tutto, deve andare avanti".
"Stavolta trasgrediamo a quest'assurda regola".

Il gesto più sensato della serata.



Centodieci storico

 

l'autore Glauco Ballantini ha riportato queste note sull'opera

Heysel...


3
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 15/11/2015 12:42
    Che io condivido, la follia dei tifosi, ma a Parigi va oltre il calcio.
  • Rocco Michele LETTINI il 13/11/2015 06:38
    NON C'È STATO CALCIO... NON C'È STATO CUORE... NON C'È STATO PIETA'... NON C'È STATA SPORTIVITA'... IN COTANTA DIABOLICA, ASSURDA PARTITA... HAI DECANTATO CON ARGUZIA SI' NAUSEANTE SERATA...
  • Vincenzo Capitanucci il 12/11/2015 17:58
    lo spettacolo, nonostante tutto, deve andare avanti". hanno avuto paura di sospenderla.. che tifosi italiani e inglesi privati dallo spettacolo si sbranassero tra di loro.. ma andava sospesa...

4 commenti:

  • Glauco Ballantini il 15/11/2015 18:20
    @ salvo: una volta andai a Firenze con un mio compagno di scuola, 16 anni, lui ebbe la malagurata idea di comprarsi per ricordo una bandierina ed una sciarpa della juve. ci vennero addosso in una ventina di esagitati per strappargli entrambe, gliele dette senza fare resistenza, ma francamente la paura fu tanta... ciao.
  • Anonimo il 15/11/2015 14:32
    Glauco,
    io mi recai all'Heysel allora, all'inizio festante. Tornai vivo, ma con un occhio pesto e malconcio sotto un assalto brutale di una ventina di esagitati inglesi ubriachi davanti allo stadio e senza biglietto. Un triste ricordo, un incubo, una seria minaccia.
  • Glauco Ballantini il 15/11/2015 13:55
    @ Don: Con Parigi, infatti, non c'entra nulla, l'ho pubblicato il giorno prima...
  • Glauco Ballantini il 12/11/2015 21:20
    Ricordo ancora la sensazione di nausea nel vedere quella partita, quasi come quando fumai la prima e unica sigaretta della mia vita.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0