username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Errabonda istigazione

Il "J'accuse" era semplice e cristallino: furto di una gallina.
Si era difeso, Paolone, dall'accusa, ma le prove erano schiaccianti, le zampe del pennuto e i resti delle piume lo inchiodavano alle sue responsabilità. Si aggiunga che il vicino, a lui da sempre ostile, voleva dargli una lezione e aveva ingaggiato un avvocato costatogli più dello sfortunato pollo.
Al poveretto, invece, avevano dato d'ufficio il Farolfi, un avvocato sempre disposto a conciliare l'accusa appellandosi sempre "alla clemenza della corte" in finale di arringa nelle udienze.

Stavolta però l'avvocaticchio volle stupire la corte e concluse così: "Se la gallina errabonda non girovagava, il mio cliente non l'avrebbe presa".

Paolone fu assolto!


Centodieci in Pretura

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 09/03/2016 07:57
    Errabonda istigazione.. molto bello.. Glauco.. Paolone come Nino Manfredi.. in un film...
  • Rocco Michele LETTINI il 08/03/2016 17:48
    IRONICO QUANTO APPREZZABILE.
    LIETA SERATA GLAUCO.

1 commenti:

  • Glauco Ballantini il 09/03/2016 09:02
    @ Vincenzo: di quale film si tratta? Non mi ricordo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0