username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Perchè?????

Trovarsi con se stessi, in un luogo, dove nessuno può disturbare la voglia di star in silenzio, ad ascoltare i propri pensieri, cercar di rispondere alle domande che insistentemente martellano nella mente e che non riesci a dar una risposta, o la risposta non la vuoi sentire, perchè non è quella che vorresti.
La domanda è sempre quella "Perchè?".
Quanti perchè nella mia mente.
Quanti perchè non riesco a capire.
Quanti perchè fanno male.
Quanti perché, di illusioni e disillusioni.
Non dovrei più credere che esistono: parole vere, frasi sentite, momenti dove il corpo e la mente li senti leggeri e ti senti importante per un cuore.
In quegli istanti  ti sembra di poter toccare il cielo, accarezzare le nuvole, il sorriso è sembre sulle tue labbra, i tuoi occhi vedono solo l'immenso spazio, senza ostacoli, e brillano di una luce che solo chi ama conosce.
Tutto ti sembra possibile, persino sederti sopra le nuvole, ma poi t'accorgi che stai per precipitare, vorresti aggrapparti ad esse, ma precipiti giù, giù, e ti ritrovi a terra.
Ti sei fatta male, ma il male non lo si nota nel fisico, non si vede, il dolore si sente nell'anima, solo tu sai quanto sia insopportabile.
Chi ti circonda non riesce a percepire questo tuo stato, cerchi di nasconderlo, a volte con fatica.
Un luogo, dove sto bene l'ho trovato, silenzioso, intimo.
Prendo la scala, devo essere su, in alto, il più possibile vicina a te.
Salgo i 10 gradini, sull'ultimo mi siedo, apro lo borsa, prendo il mio diario, la biro, ti guardo, passo la mia mano dolcemente sulla tua foto e inizio a scrivere, come se mi stessi confidando, come se ti chiedessi di aiutarmi a rispondere ai miei "Perchè?".
Che strano, mi sembra che il tuo viso cambi espressione, a volte sorridente, a volte serioso, come se volesse sgridarmi, come facevi quando ero piccola.
Ti osservo e con un filo di voce inizio a parlarti:
“perchè non riesco a credere più a niente?”.
Troppi fulmini passano nella mia mente.
Troppe delusioni.
Perchè il mio modo d'essere: dolce, fiducioso nel prossimo mi fa solo cadere?
Forse sogno troppo?
Forse credo troppo?
Forse dovrei diventare: fredda, insensibile?
Forse dovrei solo.. crescere, imparare che l’opportunismo e l’egoismo sono i vincitori.
Sono loro che ti fanno star bene?
Il sole scalda questo mio diario, queste pagine che si riempiono di parole, vorrei che diventassero parole colorate, colori infiniti, fatti da mille sfumature, rilassanti alla lettura, calde per il cuore.
Un giorno riuscirò a cancellare tutti i "perchè" e inizierò ad amarmi, e non cadere più dalle nuvole...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Ivan Bui il 25/11/2007 19:53
    Un crescendo, inizio un po' scontato, poi un ritmo sempre crescente, riflessioni sempre meno personali, mai ovvie, buona e scorrevole la forma. Davvero un bel racconto, per quel che può contare, a me é piaciuto molto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0