username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Transustanziazione

C'è stato un periodo, ai tempi della Cresima, che non capivo il meccanismo della transustanziazione. Com'era possibile che una comune sfoglia d'ostia si trasformasse nel corpo di Cristo? E il vino in sangue? Quando aspettavo in fila il momento così importante, rimuginavo tra me e me...

Si tratta di una specie di miracolo operato dal sacerdote, una comune sfoglia di pane si trasforma in qualcosa di sacro, qualcosa che potrebbe salvare l'umanità. Ora lo capisco. Quella sfoglia di pane è una sorta di accettazione, io accetto per la salvezza dell'anima; ma per completezza prima bisogna confessarsi ed è sempre il sacerdote che mi assolverà da tutti i peccati. Infine, purificato, uscirò dalla chiesa pensando ai nuovi peccati, sicuro che il sacerdote e la transustanziazione li assolveranno nuovamente, purificando il tutto.

Anche il fuoco, per certi versi, è purificatore. Una notizia di ieri, mi ha preso la mente, lasciando da parte l'assurdo incidente ferroviario in Puglia, perchè in quel caso non ci sono parole.
Un uomo di quarantasette anni stava percorrendo con la sua Yaris l'autostrada Palermo-Catania, stava rientrando a casa dalla sua famiglia, dai suoi tre figli, improvvisamente l'abitacolo ha preso fuoco. L'uomo non ha avuto neanche il tempo di accostare e fuggire via. Gli altri automobilisti hanno visto una macchina completamente avvolta dalle fiamme procedere prima di accostarsi e l'uomo carbonizzato.

Ci sono giorni che ricordo quei momenti in cui prendevo l'ostia consacrata e non capivo il senso della transustanziazione, come i momenti decisivi della mia formazione umana. In fondo ero un adolescente intelligente, la conversione del pane e del vino avveniva perchè una istituzione voleva che avvenisse, in fondo l'ostia non è altro che ostia e immaginare questo mondo migliore di quel che sembra è puro autoconvincimento. In questo mondo c'è qualcosa che non quadra, è il solo motto che ho imparato vivendo.

 

3
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/07/2016 08:50
    UN MISTERO... DAL DIVINO VINCENT!
    MIRABILE IL TUO INTERESSAMENTO VINCENT.
    *****
  • Circasso il 14/07/2016 07:57
    La fede, Vincent, hai mai pensato alla fede?
  • Vincenzo Capitanucci il 14/07/2016 07:46
    auto-con-vincersi... tutto il nostro scrivere.. e creare... ha questo per base.. me lo dico spesso..

1 commenti:

  • silvia leuzzi il 14/07/2016 19:45
    Sono assolutamente d'accordo. Scritto benissimo, una condivisione d'idee che fanno crescere

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0