username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un sogno

Stanotte ho fatto un sogno. Bello? Brutto? Non posso dirlo con chiarezza. So solo che non trovavo la chiave di casa ed ero molto scocciato. Nelle tasche la chiave non c'era, solo un corno rosso contro il malocchio. La porta però si aprì desiderosa di mordere il corno, ma mi accorsi che la porta era in realtà una morbida fessura. Arretrai incuriosito e spiai poi senza timore.
Nunziatella rideva e non si schermiva, ripeteva di trovare la chiave e rideva sicura di sè.
Apparve allora nonna Carolina, la nonna dei bambini del vicolo Delle Rotelle, con un vassoio di frittelle calde.-Ne vuoi?- mi diceva con gli occhi acuti e severi.-Ne vuoi? E dai, pigliatene una!- mi gridava. La tentazione era forte: Nunziatella o nonna Carolina? Poi le frittelle svanirono e mi ritrovai accanto a Gennaro il conciaossa che, strano per lui, non sapeva come ricomporre lo scheletro di Pasquale il Tessitore. Le ossa si spostavano di continuo e Pasquale rideva come un matto. Allora iniziò a tessere le lodi di Gennaro ( ecco perché lo chiamavano " O Tessitore")che divenne piccolo piccolo per l'emozione. Io vedevo sempre Nunziatella che m'invitava dentro un portone, s'era messa una parrucca bionda con un fermaglio di vetro rosa e rideva, rideva. All'angolo del vicolo vidi la buonanima di papà che mi faceva segno col braccio destro di cambiare aria. Sembrava quello del film con la balena bianca. Mi spaventai e dopo calò un buio fitto... Due schiaffi sonori furono un ricordo certo.
Mi svegliai e mi segnai i numeri che avevo smorfiato. Le guance però erano dolenti.
Stamattina ho incontrato Nunziatella che lavora al panificio: neanche mi ha salutato e si è fatta vento con una rivista. Credo che le piaccio assai e arrossisce sempre. Nonna Carolina imboccava la nipotina sulla porta di casa e mi ha guardato pensierosa. Mi voleva dire qualcosa? Chissà? Gennaro era piccolo e curvo e caricava sul suo furgone una cassa da morto. Chissà chi era morto! Mi sono fatto il segno della croce ed ho invocato la Madonna di Pompei. Questo sogno mi porterà fortuna? Chissà.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0