username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La Reginetta

Fu eletta miss cittadina nell'estate del settanta, a quindici anni.
"Figlia" di un commerciante di bilance e della moglie istriana, era il primo successo che realizzava da sola.
Ragioniera, diplomatasi dopo pochi anni, non cercò lavoro. Sposò un bel medico che era ancora molto giovane e da allora fu "la moglie del dott. Luzzi".
Quando nacquero le figlie, da moglie divenne "la madre di Lavinia e Smilla", belle quasi come lei.
Oggi, a sessanta anni, se parli con lei, dopo poco estrae dalla sua borsetta, in tinta con le scarpe, una foto.
"Vedi come ero bella a quindici anni? Vinsi il concorso di bellezza al Bagno Roma! "Bei 'mi tempi!"



Centodieci amarcord

 

2
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Stanislao Mounlisky il 09/09/2016 15:57
    Moglie di..., madre di..., ma senza altro pregio che essere stata bella da giovane! complimenti...
    Racconto sferzante...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0