username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il Boss

"Un grande imprenditore" ecco la frase che lo descriveva meglio, che lui voleva sentirsi dire.
A dire il vero aveva rinunciato a un lavoro sicuro per una multinazionale per dedicarsi alla sua aspirazione.
"Da comandato non mi ci sento, voglio essere artefice del mio destino!"
In realtà il suo destino non lo voleva imprenditore e glielo aveva fatto capire chiaramente.
Da un fallimento a un altro, vendendo i beni di famiglia e indebitandosi con banche e finanziarie; ogni campo una catastrofe.
Informatica, servizi, immobiliare i settori che sperimentò.
Si salvò sposando Mariacarla, che possedeva una casa che non poté essere pignorata dai debitori, alla quale regalò tutta la sua vecchiaia.




Centodieci imprenditoriale

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 31/08/2016 07:18
    Riflessivo et... oculato racconto.
    Lieta giornata.
    *****

1 commenti:

  • Glauco Ballantini il 14/09/2016 07:46
    Come il palo della banda dell'ortica di Jannacci... faceva il palo della banda dell'Ortica perchè l'era el su mestè...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0