PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tanto per i fantasmi del passato non c'è più niente da fare

Lei usava frasi fatte tipo "mi ha sedotta e poi abbandonata", ma non approfondiva, forse per non ricordare o per non dare troppa importanza ai propri ricordi. Mi disse solo che lei ne era innamorata, davvero, perdutamente. Lui da un giorno all'altro sparì dalla sua vita, senza darle nessuna spiegazione. Lei ci rimase maledettamente male. Allora pensò che il modo migliore per reagire fosse quello di odiarlo visceralmente perché a dimenticarlo semplicemente no, proprio non ce la faceva. Ma si sbagliava l'odio non le servì a nulla. Anzi, più passava il tempo e più il rancore la consumava dentro. Passarono un po' di anni e lei si decise a elaborare quello che considerava un vero e proprio lutto.

Recuperò il suo numero di telefono e dopo tutti quegli anni lo richiamò. Lui la riconobbe quasi subito. Parlarono di quei tempi, cercarono di chiarirsi... Christina si sentì subito meglio, ma per lei non era ancora abbastanza, lei sentiva il bisogno di rivederlo, di parlargli a quattr'occhi. L'uomo in questione era un po' titubante sul da farsi. Passarono altri mesi. Poi lui iniziò a chiamarla. E chiamata dopo chiamato decisero di rivedersi. Ma per lei l'incontrarsi era abbastanza complicato, allora stava già con quello che oggi è il suo ex marito; il quale doveva, per lei, rimanere all'oscuro di tutto.

Non si dilungò molto sul come o perché ma mi disse che un paio di giorni prima dell'appuntamento tra lei e quel suo amore giovanile quello che allora era suo marito "li scoprì"! Non la prese per niente bene e le fece una scenata di gelosia, lui che non era mai stato geloso, incredibile! Ma lei sembrava intenzionata a procedere con i suoi propositi di "fare pace con il proprio passato". Ma proprio il giorno del loro appuntamento, suo marito reclamò la sua presenza accanto a lui. Lei avrebbe tanto voluto trovare una scusa per non raggiungerlo, ma non ce la fece. Christina era abile nell'occultare la verità ma non nell'arte della menzogna vera e propria. Così invece che andare verso la città del suo ex-amante, la mattina dell'appuntamento, si recò a casa da suo marito.

Chiamò l'ex- amante per avvisarlo del cambio di programma e per scusarsi. Lui la prese molto male. Non si risentirono mai più.

"Tu potrai pensare che, visto com'è andato a finire il mio matrimonio, fui una stupida, che magari avrei dovuto incontrare di nuovo quell'uomo se lo ritenevo così importante, che forse avremmo potuto ricominciare, una vita felice, da dove ci eravamo interrotti. Ma, vedi, ci ho messo un po' a capirlo, ma alla fine ci sono arrivata. Le persone non cambiano e soprattutto non credo che le persone nascano con animo duro o arido, questo no, ma sono straconvinta che quando un'anima si indurisce non c'è modo di ammorbidirla e che anzi ogni tentativo è autolesionPOST http://www. poesieracconti. it/salva. php HTTP/1. 1
Host: www. poesieracconti. it
Proxy-Connection: keep-alive

12

l'autore frivolous b. ha riportato queste note sull'opera

1) Seconda parte.

2) Frase troncata: "ma sono straconvinta che quando un'anima si indurisce non c'è modo di ammorbidirla e che anzi ogni tentativo è autolesionismo."


0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0