username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Una passeggiata per Sesi

Sesi alla fine cede, abbandona la pigrizia e segue il suo istinto, afferra la prima maglia che trova, infila le scarpe da ginnastica decisa a concedersi una passeggiata con l'intento che ciò possa aiutarla a sgomberare la mente.

Non esistono rapporti armonici a questo mondo, a voglia di tanti discorsi e belle frasi da bacheca di facebook, non esistono punto.

Sesi sorride al cane scodinzolante che gli viene incontro, scambia due parole con "l'amico" del cane e riprende il suo cammino.

Ecco forse l'unica possibilità di un rapporto armonico: tu e il tuo cane, tu e il tuo gatto o con il tuo criceto, o con i tuoi pesci rossi. Non conosco molte altre possibilità.

Ho un carattere pietoso, questa è la verità. Disponibilità, sono la disponibilità fatta in persona, la problem solving del vicinato, amici e parenti. Per una pizza non chiama mai nessuno. Sono antipatica? Poco socievole?
Troppo seriosa? Mi tollerano e mi tengono buona solo perché risolvo problemi? Mah!

Sesi, interrompe il passo incuriosita da una bambina piccolissima che a modo suo cerca di spiegare alla mamma che cosa sia quel ramo raccolto da terra indicando il ramo poi l'albero, le foglie... il tutto gesticolando in modo buffo. Sesi sorride divertita alla mamma della bimba, lei ricambia e attacca a parlare. Sesi si intrattiene volentieri con lei, fanno anche un pezzo di strada insieme, salutandosi si dicono persino: a presto.

A presto quando? Non so neppure chi sei.
L'avventura è qualcosa di imprevisto, di entusiasmante, a volte anche qualcosa di pericoloso. È chiaro che nella mia vita non c'è spazio per qualcosa d'avventuroso, sebbene a volte ci fantastico sopra. Il punto è che forse sono troppo ordinaria o solo timorosa o solo stupida. Mi basterebbe per iniziare del sano relax, via da qui in luogo abbastanza distante dove i telefoni non prendono.

Sesi si ferma nuovamente, questa volta è il telefono, è Clara, non sta più nella pelle ;così dice, di raccontarle l'avventura che gli è capitata al supermercato con un tizio. Sesi si sente un po'ridicola, e lei che pensava che per vivere un'avventura bisognava essere Indiana jones, attraversare il Sahara in groppa ad un cammello o buttarsi con un paracadute. La cosa che ora come ora meglio gli riesce fare e ridere di se stessa.

E pensare che un tempo ero molto dinamica e instancabile, ora non ho ben compreso come nella mia vita e parlo del tempo che mi rimane per me stessa, ci sia tutto questo vuoto. Dopo aver risolto problemi non miei qua e là attorno non mi resta che vuoto. Non comprendo perché mi prende questa stanchezza, questa mancanza di idee e iniziativa.

123

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 10/10/2016 10:28
    Voleva essere una recensione.

1 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 10/10/2016 10:28
    Di certo non è breve, comunque è cominciato benissimo, ma con i tempi di oggi il tempo di arrivare alla fine ce l'hanno pochi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0