accedi   |   crea nuovo account

Bisogno Speciale

Premessa:
Non serve che manchi un giorno a San Valentino per farmi stare bene.
Non serve portarmi in cima ad una montagna o in un viale alberato.
Un parco, dei bambini, una panchina... ma la cosa più importante:
io e te.



Le mie paure e le mie battaglie passate che hanno lasciato i solchi su di me. Incancellabili.
Indelebili come la storia che dentro mi porto.
Hai accolto tutto questo fra le tue braccia, una creatura tremante alla ricerca di quel calore primario e fondamentale.



Come neve,
i candidi fiocchi del tuo affetto si sono posati su di me.

E quasi non riuscivo a tener sollevato il capo, occhi negli occhi. Troppo c'era nei tuoi occhi...

Amara nostalgia dei tempi perduti,
qui, scritti nella mia mente,
istante dopo istante,
come pezzi di un mondo che costruisco a poco a poco.

Quel mio caldo rifugiarmi in te, nel tuo tepore.
"Mi piaci tanto Sara..."
Ridillo ancora una volta. Non voglio scordarlo, non voglio che le tue parole vadano via con il vento.
Vorrei rimanessero eterne, bloccate fra le molecole di quest'aria grigia.
Ti prego, ripetilo. Il mio orecchio non si stancherebbe mai di sentirlo. Urlalo, mormoramelo qui, vicino a me.
Dimmi che non finirai mai di dirlo... promettimelo...


Con quale amarezza ti ho lasciato andare via? Con quale coraggio? Non avrei mai voluto alzarmi. Mai più.
Avrei preferito rimanere immobile, con te, nel vento, nel freddo, nel rumore.
"Sei una ragazza forte Sara..."
Forte quando ci sei tu. Non andartene mai.


Piangevo, sentendo le rotaie sferragliare sotto di me,
in un'alba di emozioni contrastanti.

PS: scrivendo mi sento sempre un Joice mancato, un poeta che non sa le regole della metrica. Pensieri a caso dettati dal cuore.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Sonia Gemmi il 25/03/2009 23:02
    Brava è davvero bella
  • Alessio Cosso il 30/03/2008 16:57
    ... non so se sei un Joice mancato ma il tuo modo di trasmettere emozioni senza tante parole e senza alcuna regola di scrittura somiglia in qualche modo all'Ulisse... bello, breve e bello. brava.
  • tania tania il 30/03/2008 16:50
    Come a scuola eh??? "Puoi far di più".. cavolo! Ci sono professori anche qui!!! Che vita ingiusta!!! EHEHEHEHEH A me è piaciuto molto Sara!!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0