username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Caporale Morini

Mi sono arruolato con spavalderia.
Ero convinto che un giovane fascista ex balilla ben addestrato potesse affrontare qualunque cosa.
Ed era vero.
Ero sicuro di me. Avevo tutto sotto controllo.
Poi un mese e mezzo fa e' apparsa quell'auto, procedeva incerta.
Non si fermava.
Non si vedeva bene all'interno, ma sembrava esserci solo il conducente.
Ho intimato l'ALT.
L'auto percorreva la strada in modo sconnesso, tagliando la curva di fronte senza un’apparente traiettoria ben precisa.
Non si e' fermata, neanche ai successivi avvertimenti.
Sono stato il primo a sparare una raffica,
e un'altra sul fianco quando l'auto ha sfondato la sbarra.
Stranamente mi e' sembrato per un secondo di sparare ad un'auto vuota.
L'auto si e' schiantata lentamente sul muretto al ciglio della strada pochi metri dopo.
Sono corso e l'ho raggiunta per primo, ero ebbro della mia incoscienza.
Ho aperto la portiera, e dal sedile del passeggero sono cascate due cioccolate e un panetto di burro.
Una terza cioccolata era stata aperta, mangiata a morsi, come se fosse stata addentata con avidità.
Mi bastò guardare il braccio steso sul sedile per capire che avevo ucciso un ragazzino.
Solo un braccio, le mani sporche e qualche graffio qua e là, al massimo avrà avuto 15 anni.
Non l'ho mai guardato in viso, non ne ho avuto il coraggio, l'hanno fatto i miei colleghi mentre io pulivo nervosamente la mia arma, non mi perdonerò mai anche per questo.
Oggi nascondo quel volto sconosciuto con l'immagine della mia fidanzata e l'immagine di una guerra che per me ora ce l'ha un volto.
Un volto che prima non conoscevo.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Cinzia Besaldo il 11/11/2009 22:28
    forse l'avrei tenuto più lungo però è davvero efficace. Mi piace la scrittura tua pulita e capace. Bravo.
  • enrico ziohenry il 27/07/2009 18:53
    e il conducente? Morto anche lui? Racconto amaro, ma letto volentieri. Racconta l'insulsaggine di chi gioca con ciò che non capisce. Secondo me. Saluti, ziohenry
  • carlo degli andreasi il 02/11/2008 21:19
    lampo emotivo efficace
  • rossella bisceglia il 06/04/2008 21:54
    Fiction o verità?
    Intensa emozione, in un breve racconto dal peso specifico molto elevato. Bravo
  • Giacomo Donelli il 04/04/2008 15:27
    molto bella e dolce

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0