username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tutto con un sms

“1 nuovo messaggio” è la scritta apparsa sul mio cellulare, quel telefono che ho ormai da tre anni, un po’ ammaccato e con qualche tasto poco funzionante. Quel telefonino che aveva visto e risposto ai messaggi più strani, più stupidi, ma anche quelli più importanti, ma mai mi sarei aspettata di leggere ancora quel nome. Lo spengo, voglio metterlo via, non lo leggerò, eppure il mio dito va a riaccenderlo, quel nome è ancora li, in cima a quell’sms così lungo, li scrivevi sempre così tu, messaggi chilometrici che passavo ore e ore a rileggere. Che faccio? Lo leggo? Sono due anni che non ti fai più sentire, tante volte mi sono chiesta il perché, il motivo che ti aveva spinto ad escludermi così dalla tua vita, dal tuo cuore.
E senza preavviso i ricordi cominciano a riaffiorare nella mia mente, prima come immagini sfocate, poi, sempre più nitidi, mi stupisco di non opporre alcuna resistenza a quell’onda di emozioni e sentimenti che avevo riposto in un cassetto polveroso, in un angolo del mio cuore, e che ora torna a bagnarmi gli occhi.
Ci eravamo conosciuti al campo estivo, ricordi? Tu eri il mio animatore, sono bastati tre giorni perché mi rubassi il cuore, tre come le parole che mi sussurrassi quando dovetti andarmene, quella frase che nessun altro prima d’ora aveva mai pronunciato con tanta sincerità e armonia, Ti Voglio Bene. E da li sono stata tua, quei tuoi ragionamenti così complicati, quella tua musica così soave e armoniosa, quel tuo sorriso così sincero, e quei tuoi occhi, che sapevano farmi giocare con le stelle. Come una piccola bimba sperduta pendevo dalle tue labbra, e tu raccoglievi i miei dubbi e le mie domande, e ne davi sempre una risposta, con te sono cresciuta, dentro e fuori.
E poi, quel fatidico giorno, quel magico momento in cui, sotto casa tua, mi prendesti la mano. Ricordi? Stavamo sempre li a parlare, come due piccioncini innamorati, anche se non lo eravamo. Mi guardasti negli occhi, nelle mie iridi castane, e le prime parole che pronunciasti furono: “Sei Bellissima” non ricordo come reagii, forse come al mio solito, abbassando lo sguardo e insistendo sul fatto che non fosse vero, ma dentro di me sorridevo, lusingata. Mi accarezzasti i miei lunghi capelli, e mi sorridesti. Quello che seguii lo ricordo come uno dei giorni più belli della mia vita, quel tuo raccontarmi come fossi importante per te, quel tuo perderti nei miei occhi, quelle tue parole così delicate, che in quel momento suonavano stupide e incomprensibili, le lacrime che a volte ti bagnavano gli occhi, quel tuo ritirarle sempre, e poi, le tue labbra, ne ricordo il sapore, posso sentirlo, sì! Posso sentire la tua mano sulla mia pelle, le tue carezze così illogiche, scomposte, ma piene di Amore, quell’Amore vero che c’era tra di noi, che in quel momento ci legava. Durò un mese, poi ti dissi che non ti amavo più, che pensavo ancora al mio ex, che bugia…che immensa, insensata, assurda bugia. Avevo quindici anni amore, e tu venti, era troppo, troppo!! Amore? Ma perché ti chiamo ancora così? E poi le lacrime, i pianti amari, le notti passate insonni, a pensare a te, a quel tuo viso, a quel tuo corpo, a quel tuo sapore così dolce, come la tua anima. Tante volte ti ho detto “Ti amo”, e tante volte me l’hai rinfacciato, ti rispondevo a testa alta, per poi cadere in un abisso di amarezza e di tristezza quando non c’eri. Così di colpo non ti sei più fatto sentire, ti vedevo insieme ai tuoi amici, mi guardavi e giravi lo sguardo, non un saluto, non un ciao…tante volte ho preso in mano questo cellulare e con le mani tremolanti ti ho scritto, ma mai mi hai risposto. Ho cercato rifugio in altri ragazzi, in un’altra vita, senza di te, in questo mondo pieno di ipocrisie e falsità, per poi scoprire che il nostro era migliore. Ma prima di andare via ti sei dimenticato una cosa sai? Ti sei scordato di ridarmi il cuore! A volte mi fermo a pensare di essere stata una vera stupida, confidavo nel fatto che saremo rimasti amici, ma forse è meglio così, dimenticami…cancellami dalla tua vita, dal tuo cuore, quel cuore che io ho ferito, io…e non me lo perdonerò mai! Il solo pensiero che tu ora possa essere tra le braccia di un’altra mi rode, ma qualcosa mi dice di andare avanti, avanti senza te.

12

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Virgi Garcia Mundòz il 18/02/2012 12:15
    Mi ha tenuto incollata allo schermo fino alla fine, questo tua favolosa descrizione di emozioni in crescendo. Bello davvero!
  • Antonello Gualano il 14/09/2007 12:54
    che dire... un'autrice assai promettente. Hai sfoggiato una grande sapienza linguistica, nel dosaggio della punteggiatura e nell'uso di termini e sinonimi giusti e doculati. Davvero brava, hai un gran futuro!
  • Claudio Amicucci il 03/09/2007 22:44
    Brava Anna. Per la tua giovane età scrivi molto bene, con piglio deciso ma, soprattutto, con uno stile pulito, che piace ed è scorrevole. Poi per l'amore ti auguro di incontrare ancora tanti lui, almeno ti farai le ossa e scriverai tanti altri bei romanzi. Ciao Claudio
  • Angela Maria Tiberi il 30/08/2007 14:32
    Brava l'amore fa miracoli. Bel racconto che leggi con il fiato in gola
  • Angela Maria Tiberi il 30/08/2007 14:32
    Brava l'amore fa miracoli. Bel racconto che leggi con il fiato in gola
  • Stella La Rosa il 29/08/2007 16:21
    Di sms si gioisce e si perisce... Anche le brutte notizie alle volte qualcuno è capace di dare. Oppure quando non abbiamo abbastanza coraggio di esporci in prima persona... in ogni caso Brava!!!
  • sara rota il 29/08/2007 13:37
    A volte basta un sms per far riemergere gioie e dolori... mi raccomando non lasciare fuggire ciò che forse sta tornando, dimostrandoti di aver finalmente capito quanto il tuo amore sia forte...
  • luigi deluca il 29/08/2007 05:34
    "Ti sei scordato di ridarmi il cuore!" È non è, forse, questo che fa dell'amore il motore della vita? Ben scritto, ben modulato, un buon esordio, BRAVA e BENVENUTA! gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0