username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

INCONTRO RAVVICINATO DI UNO STRANO TIPO

< È quasi mezzanotte, ma sì, dai, per l'ultima corsa prima di nanna vi accompagno io.>.
Discorsi mentali, telepatici, di comunicazione autentica tra me e i miei cani. Non sempre sono necessarie le parole: un'occhiata, un sorriso, un gesto ed è sintonia.
L'aria fresca cancella dalla memoria la calura estiva giornaliera; il cielo, cupo setoso velluto ricamato da strass, invita a meditabondi pensieri.
Mi siedo su una panchettina di legno frutto del casalingo armeggiare di mio papà, non ho fretta, domani lavoro di pomeriggio e mi posso svegliare più tardi.
Duska e Bottone iniziano a rincorrersi; Rubra, seduta, annusa interessata un ciuffo d'erba vicino a un vaso; Glove scava come sempre una buca.. prima o poi mi slogherò una caviglia in una delle sue buche.
"Oh, guarda qua, un intruso!". Il suo lento procedere mi incuriosisce. Flash back di ricordi risveglia una vecchia filastrocca infantile: "Lumachina, lumachina, tira fuori le tue cornina..".
Progressivamente avanza apparentemente spavaldo, lasciando dietro sè traccia rivelatrice. Le antenne vibrano curiose nell'aria, non sembra consapevole della mia presenza, così decido di sfidarlo, provocando l'incontro.
"Allarme, pericolo! Oggetto sconosciuto a dieci gradi nord!".
Mi sembra di sentire l'eco di queste parole rimbombare nel suo guscio, dopo aver sfiorato il dito, che, impunemente, gli avevo piazzato davanti.
Ma la curiosità è un demone tentatore ed è impossibile resistervi. Così piano piano inizia l'avanscoperta verso la mia mano, che immobile lo attende.
Che strana sensazione sentirlo scalare prima un dito, poi il dorso: è meticoloso, preciso nel procedere, quasi mi radiografasse...
"Navicella a comandante: l'ispezione e l'analisi rivelano un terreno di età variabile: trenta- trentacinque anni al massimo. <Azz.. me la porto bene l'età.>-penso- Nessun rilievo negativo.". Chissà, magari nella sua testolina a scandaglio sta avvenendo proprio ciò che immagino.
Prosegue, però, la mia sfida: sollevo la mano, piano, senza sbalzi per non intimorirlo.
Veloci le antenne si agitano sospese nell'aria, ma non sembrano cogliere la variazione di pendenza, anzi è tranquillo, quasi divertito.
Una lumaca allegra, bella questa, eppure non ci sono esche alla birra nel mio giardino, forse è solo di buon carattere.
Adesso è sulla punta del mio dito, mi sembra Messner sul K2: striscia, si allunga, nemmeno dovesse prendere il volo.
Con cautela e delicatezza inizio ad accarezzargli la pancia, mentre dondolo piano la mano che lo ospita.
"Mmm, che sogno: una poltrona automassaggiante!!".
"Ma come, non eravamo in una navicella- penso- va bhè, potere della fantasia.".
"Guarda come dondolo, guarda come dondoloooo...".
Adesso canta pure, roba da matti, mi sembra che ci abbia preso gusto.
Quasi mi dispiace doverla lasciare, ma Bottone mi guarda torvo: di sopra lo aspettano i suoi biscotti e lo stomaco reclama.
"Ciao amico, ci si rivede.. alla prossima!".

"Avanti truppa, tutti a nanna.. l'ultimo che entra paga pegno.".
E di solito sono sempre io.


Questo è il racconto di un episodio accadutomi quest'estate, quando una lumaca in vena di dolcezze mi ha fatto capire che l'amore è veramente un sentimento universale, che accomuna tutte le creature, anche le più elementari.

novembre 2007

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Anonimo il 28/07/2008 14:44
    Leggere questo tuo raccontino, leggero solo in apparenza, dopo aver letto il tuo MX23, fa pensare. L'uno fantastico e l'altro fantascientifico. Il primo orientato alla scoperta di questo nostro sconosciuto e affascinante pianeta e l'altro spinto verso improbabili conoscenze future raggiunte "baipassando" quelle attuali.
    È la lumaca a fare la morale col suo lento incedere ed io sto dalla sua parte.
    Invece, in MX23, mi sembra sia cresciuta di livello la narratrice. Parer mio, ovviamente. Ciao
  • pietro luigi crasti visintini il 24/07/2008 00:48
    Mi piace come è scritta, brava, brava davvero Marta
  • Umberto Briacco il 22/01/2008 16:37
    L'amore è un sentimento universale e lascia una scia di bava. Chiedo scusa. Una battuta venuta così.
    Piacevole il racconto, scritto bene, mi piacciono i tuoi periodi seghettati a suon di virgole.

    Saluti
  • Marco Vincenti il 18/12/2007 12:04
    È un racconto fantastico nel vero senso della parola!! Ho sorriso per tutto il tempo!. È vero quello che scrivi sull'amore, ma vorrei aggiungere che non tutti hanno quella splendida dote di riuscire a percepirlo dal regno animale... Questa è un'altra dimostrazione che per ricevere amore bisogna essere in grado di saperlo dare! Un bel racconto che trasmette un bel msg... Brava Marta
  • Maria Lupo il 28/11/2007 01:29
    L'argomento non mi appassiona ma il racconto è scritto bene e molto gradevole.
  • Ivan Bui il 27/11/2007 13:08
    Mi ricordavo di un grillo... picevole, originale, ben costruito, scorrevole. Brava come sempre.
  • Riccardo Brumana il 27/11/2007 12:46
    racconto ben scritto, personalmente lo trovo angosciante,; una lumaca che parla?!?

    ma l'esperienza insegna, così la prossima volta anzichè fare l'egoista la farai girare ciao
  • Marta Niero il 27/11/2007 12:20
    evviva finalmente si legge...
    1.. 2.. 3..
    partenza alle critiche
  • Marta Niero il 25/11/2007 00:38
    il titolo è:incontro ravvicinato di uno strano tipo:autobiografico.. una storia vera che mi è accaduta quest'estate.. altro non anticipo.. dovrebbero sistemarlo a giorni, spero..
    comunque, Riccardo, ho il dono della sintesi
  • Riccardo Brumana il 25/11/2007 00:29
    aspetta, ora quello mi compare! non mi resta che attendere il racconto! ciao, salutami Marcon
  • Riccardo Brumana il 25/11/2007 00:25
    troppo breve non mi prende!!!

    ok ok scherzo attendo la sistemazione, avvertimi se dovesse sfuggirmi! puoi-vuoi anticiparmi il titolo? grazie
  • Marta Niero il 21/11/2007 07:09
    perchè anche questa volta hanno sbagliato a inserire l'opera.. dovrò rispedirla, si terranno altri50 punti e poi magicamente apparirà.. mi era già successo con una poesia
  • Maria Lupo il 21/11/2007 01:52
    marta, perchè non si legge niente?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0