accedi   |   crea nuovo account

Una strana visione della vita.

La vita segue le leggi della fisica, pare incredibile ma in fondo è così. Siamo sempre convinti che ogni cosa vada distrutta… in realtà niente va perso, tutto invece si trasforma per dar luogo a forme sempre diverse di sentimento e di materia. È vero che qualcosa va perso in ogni passaggio, ed è per questo motivo che chi ama soffre, proprio per recuperare quella parte di energia che si perde quando non si è ricambiati o addirittura si viene feriti da chi ci sembra più vicino. Ed è impossibile astenersi a queste regole perché sono alla base della vita stessa! Così se qualcuno decide di poter fare a meno dell’amare gli altri, soffrirà comunque di una mancanza pur non volendolo ammettere. È crudele come pensiero ma è questo che mi viene in mente ora che mi ritrovo per l’ennesima volta sola a pensare a cosa sia il significato della parola amare.. eh si, come disse il buon vecchio Piero, “chi soffre usa l’anima”.. per forza è così. Allora l’unica conclusione a cui posso giungere è che non smetterò mai di amare, non potrei perché è nella mia natura.. ma ogni volta che verrò delusa, come è in questo momento, si aggiungerà un nuovo ostacolo a chi vorrà arrivare al mio cuore.. e questo succederà fin quando non sarò così stufa da preferire il dolore di una mancanza totale al rischio di espormi ad una nuova ennesima inaspettata delusione. Quanto vorrei trovare al più presto il mio porto.. e invece mi trovo ancora qui, in balia di queste onde che mi fanno naufragare in un mare amico che talvolta si porta via lontano le persone più care e da loro mi isola. Non voglio smettere di sperare, ma sono stanca di lottare in attesa che la ruota giri anche per me.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • simona mura il 19/05/2011 12:27
    Si, quel momento è stato caratterizzato da un grande disagio interiore, dici bene Antonino, ma ora sono tranquilla per fortuna e devo dirti che è piacevole rileggere queste mie righe perchè nonostante sia "fuori disagio", mi trovano ancora pienamente d'accordo. Io sono biologa, non posso che ricercare le leggi della natura che albergano in ogni cosa, e penso che l'amore non sia esente a tutto ciò.. però posso dirti che ora ho un cuore che preferisce riempirsi di felicità capendo che per ora non c'è timore d'essere ferito Alla prossima!!!
  • Antonino Benedetto il 05/05/2010 23:22
    Il racconto è un po contorto ma dal tuo finale capisco che è proprio questa l'idea che volevi dare, Grande disagio interiore, dico bene?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0