PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ritrovo

Inutile parlare, inutile scrivere
inutile pensare, inutile muoversi.
La sola ed unica cosa che può risultare utile
in questo momento è l'affetto di qualcuno...
Difficile da avere, difficile da apprezzare
difficile da trovare, difficile da accettare.
Eppure un bagliore, una speranza si accende sempre...
ed è proprio quella che mi continua ad assistere
in ogni istante, in ogni insidia che la vita ogni giorno propone.
A volte è strano; mi fermo, mi blocco improvvisamente
e regna solo il silenzio.
Ma proprio qui si capisce o meglio, si dovrebbe capire,
la vera volontà della persona di apprezzare qualcosa, che sia
persona, che sia animale, che sia oggetto non fa differenza...
Una volta credevo ciecamente nell'amore ma il tempo,
scandito da battitti infiniti, mi ha fatto credere il contrario...
E adesso c'è solo il nulla... un vuoto esistenziale che scorre nel mio sangue...
Come un folle sto cercando di pentirmi, autolesionarmi
per farmi capire che gli erorri a volte si posso rimediare...
E non importa se con parole, con baci, con gesti affettivi,
l'importante è continuare a combattere ogni giorno con se stessi
per ritrovare la serenità, la libertà, la gioia di stare vicini a qualcuno
ed è proprio questo che sto cercando di dirti... solo parole insulse...
ma che sotto sotto hanno qualcosa di veramente unico da offrirti...
ti prego; afferrale con decisione e non rovinarle...
è ridicolo lo sò, ma finalmente ho ritrovato la tanta e desiderata pace interiore...
tutto questo grazie ad una anima che spero possa capirmi...
e spero non mi faccia pentire di aver ritrovato qualcosa che ormai
avevo perso, lasciato indietro, cancellato dai miei ricordi...
Sono cambiato...

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • TIZIANA GAY il 30/04/2010 13:36
    MI PIACE QUESTO VIAGGIO INTERIORE, INTIMO E VERO COME UNA LACRIMA...
  • augusto villa il 17/12/2007 21:17
    Belle queste tue riflessioni...
    Quando si cambia è buon segno... Leggi la mia "Convinzioni"... Se ti va, ovvio... Ciao!