accedi   |   crea nuovo account

Paesaggio etereo

Il suono di un nordico vento e il suo vociare tra gelide onde e candidi ciottoli... un brivido lungo la schiena a suggellare l’incontro con l’eterea natura che mi circonda. Chiudo gli occhi pensando al domani imminente, invadente, inevitabile sinonimo di buio e silenzio.
Il candore della spiaggia si perde nel setoso mare argenteo, l’atmosfera crepuscolare ne esalta lo splendore non riflesso: è luce propria, cristallina... spirituale. Tristi pensieri abbandonano i miei occhi, racchiusi nella lacrima che lentamente va perdendosi anch’essa nell’aria di dicembre.
Pura armonia, sulla via dell’estinzione. Si dissolve inosservata tra l’indifferenza della gente... la gente, nota stonata che imperterrita continua a stonare, noncurante, distruggendo l’armonia.
Etereo paesaggio, riflesso nei miei occhi... dimmi, per quanto ancora il nordico vento potrà accarezzarti e farti dono della sua purezza? Tu muori silenziosamente... verrai però un giorno a riprenderti la perfezione che dall’uomo ti fu tolta... nessuna nota stonata intaccherà allora la tua perfezione.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 23/12/2012 21:27
    si, molto raffinata ed elegante, approvo senz'altro, complimenti
  • Chiara S. il 16/01/2008 15:45
    certamente, Umberto, la bellezza non sta tanto nel paesaggio, ma in quello che noi proviamo nel guardarlo...è forse per questo che molti restano indifferenti! grazie del commento..
  • Umberto Briacco il 15/01/2008 19:07
    Ricorda un po noi non ci saremo di Guccini. Il ritorno prepotente della natura dopo l'olocauto finale.
    Io penso che il "paesaggio etereo" sia bella solo perchè lo sentiamo, lo vediamo bello. Altrimenti non è che acqua che scroscia inutile sulla candida spiaggia deserta, divorandola e ricostruendola senza che nessuno dia un senso al tutto.
  • Chiara S. il 05/01/2008 15:58
    Cinzia, questo commento conta molto per me... mille volte grazie per le tue parole!
  • Cinzia Gargiulo il 04/01/2008 19:42
    Sei in gamba Arianna, mi piace il tuo racconto!
    Ho letto il tuo profilo e apprezzo molto che una persona giovane come te ami tutte le belle cose che hai indicato...
    Continua a coltivare la passione per ogni forma d'arte e per la scittura.
    A presto.
  • Chiara S. il 04/01/2008 15:26
    ti ringrazio per il commento, Stefano, il migliore che potessi farmi... e poi ammetto di essere fortemente influenzata da tutto ciò che anglosassone.. comunque seguirò il tuo consiglio sull'aggettivazione
  • Chiara S. il 18/12/2007 15:37
    scusate, avrei dovuto inserirlo in "riflessioni"...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0