accedi   |   crea nuovo account

Nuove sensazioni

Era molto tempo che non scrivevo un racconto. Ne sono successe di cose dall'ultimo. Si perchè io scrivo per sfogarmi, per esprimere quello che ho dentro, perchè la gente leggendo possa trovare ispirazione, capirmi, o semplicemente chidersi che accidenti scrivo. Anche questa volta il mio pensiero vola verso una musa ispiratrice, verso una donna che ai miei occhi appare come una salvezza. Ogni volta spero che la prima persona che legga il mio scritto sia proprio questa musa. Ho conosciuto tante ragazze, sono stato con tante ragazze, ma poi tutto dopo poco finiva, senza lacrime o rammarico, eccetto in alcune, poche, storie. Lei però lo conosciuta diversamente dalle altre. Il primo pensiero quando ci parlai mi mise paura, perchè non fu il solito, sempliciotto, materiale pensiero. Fu subito di complicità e di voglia di proteggerla, di non prenderla in giro o di passarci il solito rapporto di pochi giorni basato sull'aspetto estetico. Volevo corteggiarla, piacerle per come le parlavo e per come le facevo i complimenti, volevo portarla a cena, volevo baciarla e abbracciarla. Quel giorno pensavo tra me e me che anche se non ci fossi riuscito non mi sarebbe importato più di tanto, uscivo e ci provavo con un'altra. Ma ora a distanza di tempo mi rendo conto che mi sbagliavo. Che certi sentimenti, certe emozioni, non le puoi provare se non rischi di farti male. Perchè sperare che quando squilli il telefono sia lei è stupendo, sperare che quando suona il campanello sia lei è stupendo, piangere perchè quella sera non vi siete visti è stupendo. Stupendo è sperare che lei non baci mai nessuno altro come bacia te. Queste emozioni non mi capitano spesso, ma quando le sento mi sento fortunato e felice. Spero che smettano il più tardi possibile, che anche quando il destino deciderà di mettere off sulla parola amore sia solo una salvezza e un modo per crescere. Che si abbia solo un ricordo, quello di emozioni strane e di momenti stupendi, di baci abbracci e litigate. Senza rammarico, ma con qualche lacrima.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 30/09/2009 12:58
    Più che di un racconto, trattasi di esternazioni personali, riflessioni sulle proprie abitudini ed emozioni che, se fanno bene, ben vengano. Attenzione a quel "lo conosciuta".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0