PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'Amore

Un giorno l’Amore decise di andare a trovare una dama che piangeva sporta sul ponte di un fiume che scorreva tranquillo il suo decorso.
“Fanciulla perché piangete in modo così accorato, non vedete come il vostro viso si raggrinza e si bagna delle vostre lacrime?”
La dama non fece alcun segno di voler smettere, ma d’un tratto sollevò il capo e disse :
“È solo colpa tua se il mio viso si è fatto così triste!”.
L’Amore non capiva, e allora cominciò a farle delle domande:
“Ma come? Io, l’Amore, colui che tutto adorna e rende dolce e felice, posso averti resa così triste e sconsolata?”
Ancora con le lacrime grondanti dagli occhi la dama rispose:
“L’Amore che è dentro il mio cuore è stato fin troppo calpestato e abbandonato, mio Nobile Sentimento. La dolcezza e la felicità di cui tanto parli, sono state sostituite dall’amarezza e dalla triste desolazione.
Voi, Amore e Sofferenza che vi accompagnate beati nelle vite altrui, abbiate pietà di me e non bramate il mio Animo e il mio Spirito, che mai più vi apparterranno!”.
L’Amore non seppe più cosa fare e come rivolgersi a quelle parole, ma vide che al suo fianco si presentò la Pazzia, che nel gesto di tale disperazione fece quasi per aiutarla nel riversarsi nelle acque.
Per un sentimento che fin troppo l’ebbe fatta soffrire, decise di mettere la fine.
La Sofferenza si presentò ai suoi piedi, come flagello dello Spirito che trasuda ogni sensibilità e sentimento, la portò con sé, fino a quando il corpo non fu ritrovato, adagiato sulle sponde del fiume. Ancora caldo trasmetteva l’Amore per cui lei decise di morire.
L’Amore non seppe farsene una ragione, allora volle capire quale motivo spinse così ferocemente la dama a quel gesto, Si recò da un’altra dama in lacrime e seguitò la sua ricerca in eterno.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0