accedi   |   crea nuovo account

Era il tramonto..

Saduta sull'autobus blu, in attesa di tornare a casa, al suo fianco una rosa rossa in ricordo della giornata appena trascorsa.
Dentro di lei la felicità, sul suo volto un sorriso soddisfatto.
E all'improvviso una macchina, dentro c'è lui.
Non ebbe neanche il bisogno che scendesse, l'aveva già riconosciuto. L'avrebbe riconosciuto fra mille.
Freddo con chi gli era accanto, freddo col mondo fuori, probabilmente incurante di essere osservato, si avvia con passo spedito mentre dentro di lei aveva inizio quello che di li a pochi minuti avrebbe definito "il devasto".
In realtà erano sentimenti contrastanti, che lottavano per avere la supremazia.
Da una parte felicità: l'aveva visto.
Dall'altra tristezza: sapeva cosa sarebbe successo di li a pochi minuti.
Uno scatto, si alza e apre il finestrino: vuole chiamarlo, vuole che si giri e la osservi, vuole salutare la fonte della sua felicità e la fonte della sua tristezza inserite in un'unica figura, ma la voce non esce.
E si risiede, osservandolo mentre termina il suo compito.
Lei ha il fiato sospeso, in bilico tra la voglia di essere vista e la voglia di restar li a guardare, spettatrice ma non protagonista di una vita che probabilmente non si sarebbe mai legata alla sua.
Ma il tempo è suo nemico, lui prende le scale...

... Le lacrime scacciate con le dita, accende il lettore e la prima canzone è quella che le ricorda lui, scherzo del destino.
Un messaggio ad una cara amica, ha bisogno di sfogarsi con qualcuno...

... E mentre aspetta una risposta si chede se quel strano sentimento che le aveva bloccato i sensi, chiuso lo stomaco, messo un leggero tremore...

.. Potesse definirsi amore...

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 16/03/2011 18:35
    Amore dici!!! cosa sarebbe altrimenti, l'Amore bisogna difenderlo, volerlo, desiderarlo, mai contrastarlo, bellissimo racconto, Brava: ciao:

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0