username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Gigi a Venezia Convegno Scuola Librai cap 5

Quinto capitolo: esercitazione di gruppo

È l’alba di giovedì 24, ho dormito, forse, per 4 ore, poi 10 minuti sotto una doccia a getto fortissimo, e, forse, ma veramente forse, mi sono svegliato.
Ieri in gruppi di 6 abbiamo “esaminato” l’andamento di una “libreria tipo” ed il nostro “esame” consisteva nel proporre 3 azioni da compiere per incrementare il Customer Satisfaction, badando che i costi passivi delle proposte fossero sostenibili, insomma un problemino facile facile!
Comunque, dopo ore di sudate abbiamo fatto il nostro “ progetto”, le tre ragazze del gruppo, si vergognavano di presentarlo al microfono, con tanto di supporto di Slide al megaschermo del computer dell’aula, e, quindi, è toccato a noi tre moschettieri, affrontare la platea e soprattutto la commissione d’esame…. insomma psicologicamente peggio dell’esame di Maturità, però, e chi mi conosce lo sa, a me la platea mi stimola, e ho chiuso io la presentazione del nostro progetto, e, devo dire, dei sei progetti presentati dal corso, il nostro è risultato il più concreto e rispondente alla “traccia”.
Di corsa al molo, di corsa in camera per telefonare a casa, di corsa a “imbellettarti” stasera c’è la cena clou, quella offerta dalla Mondadori, ovviamente in un palazzone rinascimentale, stupendamente restaurato, ed ora sede dell’ Hotel Monaco, per dire come la pensa questa azienda a fronte di 50 ospiti, c’erano, fra manager, promoter, autori e belle donne al seguito, oltre 60 “organizzatori”; ovviamente ho fatto subito conoscenza con un giovane manager da due anni alla direzione “Oscar”, un tipo veramente in gamba, esperto anche di libri, e non solo di finanza, al nostro tavolo c’era il vicepresidente della Ali, un direttore della Ubik una megadirigente MEL, 4 “Libraie” incantate da cotanto “over flow” ed una cena di altissimo livello, anche se a me secca molto avere il cameriere alle spalle che mi riempie il bicchiere dell’acqua minerale, ogni volta che ne bevo un sorso, dio buono, lasciami la bottiglia e vattene no? No, così si usa nei locali galattici…
A casa, cioè in camera all’1 e 30, in bagno, un giro sulla tv, e poi, svengo!
Oggi dovremmo incontrare un mucchio di celebrità in “visita” alla scuola, da Gherardo Colombo a Corrado Augias e tanti altri ancora, ha promesso un breve saluto, Massimo Cacciari, ed una partecipazione più profonda, Umberto Eco, e tanti altri ancora, c’era, ieri, un’ aria di attesa veramente intensa per la giornata odierna, ed io, ovviamente, mi sento già molto emozionato.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 24/02/2008 13:05
    si emozionato e tanto... tanto stanco! Ma come hai fatto a dormire anche sotto la doccia??? ed io che pensavo di avere il primato di dormitrice da competizione visto che sono capace di dormire anche all'impiedi... come gli asini! Bau HIO HIO

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0