PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Emozioni "Little Gigi"

Le tue mediose canzoni, penetrano profondamente nel mio cuore. Mi ritrovo con la mente, ventanni precedenti, quando ero innamorata ed offesa dal mio uomo.
Credevo di aver dimenticato quel triste periodo e mi vedo dentro al Reparto di chirurgia e neurologia del Polliclinico Umberto 1°, respiro sudore e morte fra le lenzuola bianche.
L'amore trionfava tra gli amanti e sposi, tenedosi per mano si davano l'ultimo addio.
Una notte, il silenzio era interrotto da un grido straziato dal dolore e dalla morte incombente.
Una giovine donna andò a consolare il moribondo, amava e rispettava la coppia. Lo chiamò: "Luigi, non piangere per il dolore, sappi che hai amato tanto la tua famiglia e la tua sposa, non puoi aver rimpianto. Sii felice perchè un giorno ci rivedremo nel Regno dell'Amore, dove la morte ed ogni dolore sarà cancellato dalla nostra amata Terra e tutti i giusti la regneranno" Sorrise e mi strinse la mano e chiuse gli occhi e si addormentò nel sonno della morte. La giovine donna fu felice di aver amato il suo sposo ingrato e giocherellone nel ricorrere le leggiadre farfalline colorate di rosso e di giallo. Non ha vergogna di aver follemente amato il suo sposo e di aver avuto un cuore matto.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0