PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

la scritta sul vetro

Il traffico scorreva lento.
Un alito di vento mi accarezzava il braccio lievemente abbronzato dal primo sole di maggio, tenuto fuori dal finestrino della mia c3 azzurra, mentre la radio faceva da sottofondo ai pensieri.

Una coppia di giovani innamorati attraversò la strada davanti a me.
Quanti ricordi…


Finalmente scattò il verde, l’auto salì di giri e ripartì mentre il Blasco riempiva l’aria con la sua Albachiara e il sole basso all’orizzonte rifletteva sui miei ray ban a specchio.


Il sole, ora mai tramontato, lasciava spazio alla brezza serale che annunciava l’arrivo imminente dell’estate e dalla strada che mi riportava a casa il panorama era mozzafiato.
Rallentai per ammirarlo, anche se lo vedevo ogni sera da anni è sempre un vero spettacolo.


L’immagine di lei e Luca che si baciavano mi gira da mesi per la testa..
Quel giorno volevo fare una sorpresa a Stella, e l’ho trovata tra le sue braccia.
Il mondo mi è crollato addosso in una manciata di secondi.

Ogni angolo di casa mia mi ricordava lei..


Quanti ricordi…


È stato più di 2 anni fa, in luglio, ci frequentavamo da pochi mesi e quella sera io e Stella eravamo proprio qui, in giardino.

L’aria era frizzante e in sottofondo vi era solo il rumore delle foglie mosse dal leggero vento estivo e nell’aria il profumo dei gelsomini.
Distesi sul prato scaldato dal sole, tramontato da poco, a guardare l’immensità del cielo comparire lentamente dinanzi a noi, abbracciati.
Mi guardò negli occhi, e io, ebbi l’impressione di perdermi in quei suoi occhioni verde smeraldo.
La sua bocca si unì delicatamente alla mia.
Minuti interminabili, minuti bellissimi.
Le scostai i capelli dal viso…
Lei arrossì…. e abbassò lo sguardo.

123456

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Anonimo il 02/06/2011 11:39
    Prosastica
  • Diana Moretti il 17/09/2008 10:52
    non l'ho sentito per niente banale.. sono d'accordo con Angelica, sai catturare l'attenzione del lettore. A rileggersi. Dia
  • Rosella Ardesia il 10/06/2008 17:12
    complimenti Omar!
  • omar Gessi il 04/06/2008 20:31
    sai che nn lo so??
  • omar Gessi il 04/06/2008 20:22
    provincia di bologna... ai piedi dei colli
  • Maria Lupo il 22/04/2008 01:27
    Scritto molto bene, c'è molta tensione ma alla fine... tutti vissero felici e contenti?
  • Anonimo il 14/04/2008 21:11
    Complimenti Omar, mi è piaciuta perchè hai usato parole molto delicate e sensuali...
    In tutte le immagini, che hai saputo creare con le parole, c'è una carica di eros, che cattura il lettore.
    Bravo
    Ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0