PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come trovare l'anima gemella

Anzitutto è un problema di linguaggio. Capire cosa sia "anima" e cosa sia "gemella" probabilmente potrebbe aiutavi molto. Anche se "molto" non è esattamente l'obiettivo che vi siete prefissati o prefissi. E poi che ve ne fate di un'anima gemella? Anima gemella è un termine fuorviante, cioè, chi lo sa se l'anima si è incarnata in una persona del sesso opposto? E se si fosse incarnata in un rospo o in una zanzara? Ciò indubbiamente creerebbe ulteriori problemi. Oppure immaginate, l'anima gemella si è incarnata in più persone. Potrebbe essere anche un vantaggio, soprattutto per le donne, magari in sette donne, così per ogni giorno ne avreste una diversa. Non ci credete, è un'illusione, anche se molto probabilmente dipende dalle possibilità finanziarie piuttosto che da quelle fisiche. Una donna ha molta più resistenza a letto invece che gli uomini. Ma voi la state cercando, ciò è fuori di dubbio. Questo è già un buon punto di partenza. Non cercarla vi mette nella disposizione d'animo errata, anche se gli imprevisti possono sempre capitare. Diffidate anzitutto di voi stessi, così se cercate l'anima gemella probabilmente state cercando qualcos'altro. Molto dipende invece dalle vostre esperienze personali. Ad esempio, se cambiate spesso casa, abitazione, città, Stato, le probabilità di incontrarla si abbassano notevolmente. Oppure potrebbe essere vero anche il contrario. Così è la vita, è meglio capirlo subito. La verità è che non sappiamo dove abita la nostra anima gemella. Magari è nata cinquemila anni fa, e la potreste cercare invano per i prossimi cinquemila anni. Quindi di cosa veramente si ha bisogno? Questo solamente voi lo potete capire, ma il non capirlo vi metterà in una situazione d'animo molto più semplice affinché la possiate trovare. Sembra paradossale, ma è così. Ho letto un sacco di libri e questa cosa non è mai stata scritta. Quindi con molta probabilità dev’essere un'informazione altamente segreta e perciò vicina alla realtà. Andate alle feste, se in uno stesso giorno siete invitati a due feste, bhè andateci ad entrambe. Datevi da fare, evitate le discoteche e i posti dove non si può parlare, tipo casa vostra se abitate da soli. Oppure evitate gli amici che non frequentano persone del sesso opposto. Oppure che vivono in un monastero. Andate alle feste di laurea, o in luoghi dove non è necessario fare amicizia con qualcuno. Evitate i cinema, i teatri e i musei. Potreste scambiare un'occhiata fugace per qualcos'altro ed invece non è nient'altro che ciò che è, ovvero una occhiata fugace. I luoghi religiosi vanno bene, sempre che voi siate effettivamente di quel credo. Guardate film romantici o commedie-romantiche, soprattutto film di Woody Allen come "io e Annie", oppure "Manhattan" oppure "Hanna e le sue sorelle", non troverete l'anima gemella ma sicuramente vi daranno dei buoni spunti di riflessione, e forse potrebbero strapparvi un sorriso. Ma sopratutto non disperate. L'essere umano è portato per natura a credere nella sofferenza e ad essere depresso. È una questione di biologa. Studiate la biologia in relazione alla psiche, ormoni, testosterone, androgeni, estrogeni, come funziona il corpo e soprattutto il cervello, vi mette sicuramente nella situazione di non colpevolizzare voi stessi, perlomeno solo una parte di voi di cui peraltro non avete controllo diretto. Potete trattenere il fiato, ma provate a trattenere una scarica di ormoni. Se odiate il sole non andate al mare, se odiate la pioggia non andate in montagna. Assecondate i vostri desideri e se non ne avete, siete sulla buona strada. Assolutamente non guardate la televisione, la guardano tutti, cosicché l'altro avrà sempre qualcosa da raccontarvi che voi sicuramente ignorate. Chiedete sempre spiegazioni, sul perché l’altro si comporta in una certa maniera oppure non fa in altro modo. Litigherete ma poi farete pace. Se non fate pace non era sicuramente la vostra anima gemella. Dubitate di internet, degli annunci sul giornale locale, di “match. com”, di “speed-date” e tutto il resto. Quella non è "anima gemella", e se cercate quelle esperienze questo non è l'articolo che fa per voi. Cambiate pagina o spegnete il computer. Un buon punto di partenza invece può essere osservare le coppie che stanno vicino a voi. Amici, parenti, nemici, tutto per questo esperimento và bene. Tranne quelli che vedete in televisione. Quelle non sono coppie ma seguono solo un copione scritto per loro da altre persone. Quindi dicevamo, osservate chi vi circonda e chiedete a loro come si sono conosciuti. Banale? Bhè certo, ma fate finta che sia una ricerca per la vostra maestra delle scuole elementari, o medie, o una ricerca che fate per voi, la gente vi crederà indubbiamente. Se non vi rispondono è strano, ma può capitare. Se siete fortunati vi risponderanno con grande lascito di particolari inediti che di solito nemmeno gli stessi due partner conoscono o non ne erano pienamente consapevoli. Quelli che raccontandovelo rideranno di gusto facendo finta di farsi la lotta, saranno quelli più sinceri, prendetene accuratamente nota. Gli altri fingono. Se vi sta bene fingere, prendete nota anche di quelli. Vestitevi, cioè, a seconda delle vostre finanze. Non mentite sul vestire. Se non avete soldi evitate per incontri particolari di vestirvi in modo differente da come vi vestite di solito. Se invece vi piace il carnevale allora vestitevi come vi pare, la vostra vita è già al di là della realtà. Una cosa importante, non crediate che trovando la vostra anima gemella troverete anche l'amore della vostra vita. Eh già! Toglietevelo dalla testa. Una cosa è una relazione amorosa, un'altra è una relazione con l'anima gemella. Quindi a che vi serve? Non saprei, siete voi che state leggendo. Interiorizzate, esploratevi da dentro. Cosa volete davvero? Trovare una persona da amare? Bhè, è un punto di partenza molto più realistico. Se trovate qualcuno con cui sposarvi e ci passate cinquant'anni potreste addirittura credere di aver trovato la persona giusta, ma dentro, dentro-dentro, il dubbio sarà comunque presente. Voi non fateci caso, il dubbio è la costante naturale di qualsiasi essere umano. Perciò se lo siete, cioè depressi, non fateci caso, siete perfettamente normali. Ed ora il grande segreto, l'anima gemella è al di là dello spazio-tempo, siamo tutti una grande anima-gemella, e non c'è significato nel voler stare con una anima-gemella piuttosto che con un'altra. Se un bel giorno l'altro vi dirà "rimaniamo amici", bhè cercate di farlo, l'amore, l'amicizia, sono illusioni. La realtà è che esistono solo rapporti sessuali, e molto frequentemente si suppone che amore e sesso siano le diverse facce di una stessa medaglia.

12

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Carlo Pascotto il 20/07/2009 21:16
    La differenza tra "anima" e "gemella" è veramente toccante, spesso non ci soffermiamo come dovremmo sul significato intrinseco e reale delle parole.
  • Emiliano Rizzo il 11/05/2008 10:27
    se la realtà è sempre oltre, allora non esiste mappa. se non esiste mappa, allora non esiste senso, se non esiste senso e se il senso è che "non c'è senso", allora l'oltre diventa "senza senso". Se l'oltre è il qui sono entrambi "senza senso", allora dire e non dire, vivere e non, non fa alcuna differenza, come lo scrivere e il non-scrivere, il pensare e il non-pensare. Ripensandoci, non ho ben capito il tuo commento cmq grazie
  • Francesco Di Ruggiero il 09/05/2008 22:45
    La "mappa" non è il territorio in questo balletto di ricerca, la realtà è sempre oltre...
  • Emiliano Rizzo il 08/05/2008 15:23
    a volte mi stupisco da solo rileggendo le cose che ho scritto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0