PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spiaggia e cadaveri

Davanti a me si stende il mare, nero, riflettendo le stelle come uno specchio.
Il litigio con Marge non ci voleva, non ci voleva proprio...
Non mi ricordo neanche il perché del battibecco, ma ormai poco importa...
Marge non c'è più, è sparita...
Così almeno la pensano gli altri, i suoi "amici" , come quel Dave, con il suo modo altezzoso di guardarmi e quella sua fastidiosa voce nasale... O come Brigitte, quella poco di buono, sempre con quelle scollature esagerate e il trucco da far invidia ad un clown da circo.
Ma io so dove è Marge, è qui, proprio qui, dietro di me, nel portabagagli della mia macchina...
Come ci è finita proprio non lo so, ma è li, che mi guarda con quegli occhi di ghiaccio, ora aperti per sempre, il viso contratto, una smorfia di dolore eterna...
Spengo la radio e scendo dalla macchina, mi accendo una sigaretta e me la fumo scrutando il cielo alla ricerca dell'orsa minore ah, eccola li... poi qualcosa attira la mia attenzione, un movimento, che sia il vento?
Mi giro, ed eccola li, mia moglie, in piedi, i suoi occhi mi penetrano il cranio, facendomi vibrare i timpani e le otturazioni.
Cado in ginocchio, la sigaretta, fumata a metà scivola tra le mia dita ora insensibili e viene portata via dalla brezza marina. Oddio, quanto vorrei essere quella sigaretta!
Cerco di alzare lo sguardo ma tutto inizia a girare e l'oscurità mi avvolge.

Il risveglio è stato brusco.
La visione di mia moglie in piedi di fianco alla mia auto ora sembra un lontano sogno.
Socchiudo gli occhi, il sole sta facendo capolino, quanto sono rimasto svenuto?
Cosa è successo?
Mi alzo di scatto e le ginocchia scricchiolano, rimaste in una posizione scomoda troppo a lungo...
Dove è la mia macchina? La momentanea confusione si trasforma in autentico panico e un'altra domanda prende forma nella mia testa: Dove è finita mia moglie? Marge, che ho conosciuto 13 anni fa e con qui sono sposato da 7, colei che ho trovato morta nel mio cofano una settimana fa, dove finita? Si è semplicemente alzata, andandosene via con la mia macchina oppure qualcun altro ci ha seguiti, e dopo avermi tramortito è sparito con la mia berlina blu per poi far notare a qualche poliziotto il mio bagaglio non del tutto "normale"?
Tremando mi avvicino al dirupo, 50 metri sotto di me il mare si infrange rumorosamente sugli scogli, creando attorno ad essi piccoli isolotti di schiuma. Il sole, ormai sorto, riflette su qualcosa, sarà la mia macchina? Come ci è finita lì? Chi l'ha spinta giù?
Devo scendere... Mi incammino, attraversando il sottobosco e le ripide discese cadendo e graffiandomi più volte. Arrivato alla spiaggia l'oggetto ha preso finalmente forma; è semplicemente un pezzo di lamiera portato dal oceano, il mio cuore galoppa in petto e il respiro scende bruciando nei polmoni. Adesso cosa faccio? Guardo il mare pensando sul da farsi quando un suono famigliare attira la mia attenzione, il suono di un clacson... La macchina è li, sul bagnasciuga, come se avesse deciso di prendere il sole... Marge è in piedi vicino alla portiera del autista, non sembra morta anzi, sembra più viva che mai... "Ciao" mi saluta. Poi buio.

12

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • enrico ziohenry il 16/10/2009 18:58
    Piaciuto, però... Saluti, ziohenry
  • Alessio magnaguagno il 16/05/2009 13:43
    Spero tu possa perdonar il mio paree poco tecnico, sono solo un lettore, cosa posso dirti per farti capire che mi è piaciuto e fare anche bellafigura, forse la cosa migliore è: bello, complimenti!
  • Giancarlo Stancanelli il 07/11/2008 17:25
    Bello.
    Lascia una "porta aperta" sul finale che può essere volentieri a "libera interpretazione".
  • Mirko Coller il 15/05/2008 12:03
    Bello Complimenti non mi aspettavo questo da te e poi buio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0