accedi   |   crea nuovo account

Delusione

Da pochi giorni ero al mare in vacanza, con i miei genitori,
Oramai stanco di essere sempre solo, dopo una lunga discussione li convinsi ha lasciarmi ritornare a casa.
Quando quel pomeriggio, poco prima della partenza, mentre passeggiavo lungo la spiaggia incontrai una splendida ragazza che, subito mi colpì per la sua straordinaria bellezza.
Mentre mi girai per guardarla inciampai in un uomo che prendeva il sole con i piedi immersi nell'acqua e rotolai per terra come un pirla, tra le imprecazioni di quella persona.
Mentre la splendida ragazza sorridendo mi aiutò a rialzarmi dicendomi di stare attento mentre cammino sulla spiaggia e non guardarmi intorno come un allocco.
In quei pochi momenti sembrò essersi installato tra noi anche un certo filing, tanto da riuscire a strapparle un appuntamento per quella sera, sulla spiaggia. Per quell'incontro avevo rimandato la mia partenza.
Ero felice, finalmente per la prima volta ero riuscito a trovare il coraggio per invitare una ragazza a uscire con me, anche se lei sembrava avere alcuni anni più di me.
Ma in quel momento non mi importava nulla, era la prima volta che uscivo con una ragazza così bella e anche se ero molto emozionato avrei cercato di dare il meglio di me.
Ci siamo trovati come d'accordo sulla spiaggia, dopo alcune parole ci siamo seduti sulla sabbia a guardare il mare,.
Quando lei all'improvviso si spogliò e sdraiandosi su di me si preparò per fare l'amore.
Io rimasi fermo non sapevo cosa fare, mentre lei su di me si dondolava come un onda del mare.
Quando poi giunse al momento cruciale, la sentii sospirare e subito dopo su di me lasciarsi andare.
Non ci credevo mi sembrava di sognare l'avevo incontrata soltanto quel giorno in riva al mare, ed ora era qui tra le mie braccia, la potevo stringere, abbracciare, mentre contro il mio petto il suo cuore sentivo palpitare.
Subito dopo lei si allontanò, mentre io rimasi a guardarla, felice per quella mia prima esperienza.
Purtroppo una triste sorpresa mi stava per arrivare, lei si avvicinò, mentre il suo bel sorriso sparì dal suo viso.
Mi guardò, dicendo:
“Ei bello cosa aspetti a pagare, io ho fretta me ne devo andare”
Molta fu la mia delusione, pensavo di avere trovato una ragazza che quella notte mi aveva donato il sole, purtroppo ho speso quasi una fortuna, per una donna che mi a donato soltanto qualche briciola di luna.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0