PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un nuovo amore

Ho avvicinato Fiorella con sottomissione e grande delicatezza, per poterla conoscere. Ho speso tempo, energia e denaro in questo corteggiamento. Ho fatto appostamenti estenuanti, l'ho conquistata con offerte e regali.
A questo bisogna aggiungere le perdite di tempo accessorie: la maggior cura al mio corpo, le sedute dal sarto e dal barbiere per rendermi più presentabile.
La Natura, psicologa finissima, ha reso la strada al sesso molto difficile per il maschio, per evitare che egli si annoi.
Adesso che frequento Fiorella, vedo che non rappresenta il punto d'arrivo; non è lo scopo unico della vita; non è la donna ideale che merita tutti questi sacrifici. Eppure io sto lottando come se fosse così.
Nei momenti di lucidità sono consapevole che la donna ideale non esiste. Così ho calato le mie esigenze fino ad accontentarmi di una donna qualsiasi, di una donna come Fiorella.
Quando sto insieme a lei, sono consapevole di questo. Vedo tutti i difetti di Fiorella: i capelli troppo corti, il bel viso che però ha un naso che non mi piace, il corpo po' grasso. E poi i difetti psichici: la sua mancanza di cultura, di interessi; la sua grande convenzionalità, i suoi bisogni creati dalla moda, dalla pubblicità e dalle attrici.
Ma quando lei non c'è torno a desiderarla e a trasfigurarla con l'immaginazione. Nella solitudine esalto Fiorella sempre di più, me la raffiguro più bella, più intelligente, più desiderabile. La separazione rafforza l'amore; la lontananza accresce il desiderio perché, nella mia fantasia, Fiorella si avvicina al modello ideale.
Per uccidere la solitudine esistenziale cerco la compagnia di una donna. Quando sono deluso dalle donne vado a consolarmi con gli amici. Quando gli amici mi deludono ritorno agli interessi della mia vita: Letteratura e Poesia.
Ma la letteratura è sesso; la poesia è sesso; l'arte, la musica e la religione sono sesso. Tutte queste cose sono surrogati del sesso. È l'energia sessuale, la libido, che si incanala verso qualcosa che assomiglia alla donna, qualcosa associato alla donna.
A questo punto allora, io ritorno dalle donne.
Finchè vivo dentro un anello della catena della vita, non sono consapevole degli anelli futuri e ricordo debolmente quelli passati. Il presente mi assorbe completamente.
Alla fine ogni partner mi lascia insoddisfatto; ogni interesse mi delude. Ma io continuo a cercare, mentre la vita scorre

Maggio 2003

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0