accedi   |   crea nuovo account

Relazioni difficili

Sono sempre difficili, le relazioni con le donne. È difficile parlare con loro, avere relazioni di affari, amicizia, parentela o di qualunque altro tipo.
Dietro c'è sempre il sesso, implicito, immaginato, desiderato o temuto.
Nel rapporto con le donne, le parole non hanno lo stesso significato che con gli uomini. Le relazioni con gli uomini sono molto più facili, limpide e lineari (ad eccezione degli omosessuali). Gli uomini mirano al denaro, ma ci possono essere delle amicizie abbastanza sicure, fondate sulla stessa passione; a meno che non nasca l'invidia o la rivalità.
Però la compagnia delle donne è migliore, è più attraente e piacevole. Anche quando il sesso è impossibile, perché sposate, sconosciute, di differente età o ceto sociale.
E allora frequento le donne, senza chiedere nulla, senza fare avances. Prendo lo zucchero della vita. Niente relazioni impegnative, niente conseguenze indesiderabili. Resto in superficie ed è già bello così.
La vita di un uomo è dominata dalle donne: sia che si chiami amore, sesso, estetismo, arte, letteratura, religione e perfino ascesi. Con lei o contro di lei, la donna è il perno attorno cui gira il mondo: la Femmina, la Nemica, la Dea.
L'uomo, prima o poi ha bisogno della donna, corre verso le donne, insegue una donna, la ama o la odia. E il sesso per l'uomo è come la sete: se non lo placa ogni tanto, diventa enorme, irreale, sproporzionato.
Adesso che conosco tutte queste trappole, resto seduto all'ombra a pensare e guardare. Ecco che passa un'altra bella ragazza: tettine, culetto, fichetta. Una perfetta macchinetta per attirare gli uomini e per fare i figli.

Luglio 2003

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Vinter_ il 19/06/2007 17:04
    vero quanto molto, molto banale.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0