username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

PETALI D'ALLUMINIO

“Fragile la via del vento
Irripetibile percorso
Lievità del pensiero
Farfalle coraggiose
Ornato sublime della mente”


(Il vento degli Dei profuma di ciliege e nespole)


Se mai, un giorno, vi capitasse di trovarvi sul lastricato di pietra grigia dello Yasukuni Jinja, accarezzati dalla pioggia sottile di Tokyo, vi prego, attraversate la soglia consacrata allo Shinto. Addentratevi nella quiete e nel brusio discreto dei visitatori.
Passate oltre l’antro vetrato che ospita in modo innaturale un Zero colorato di verde.
Passate oltre.
Giunti al cospetto di una folla di ritratti fotografici in bianco e nero, a volte seppia, fermatevi.
Regalate alcuni attimi a ciò che ormai è oblio da tempo.
Se il vostro spirito avrà ancora qualche piuma di angelo, come mi auguro, avvertirete un flebile bisbiglio di parole cortesi.
Sono certo che vi colpirà l’aspetto pensoso di un giovane in divisa da pilota, lo sguardo intenso e limpido dietro occhiali dalla montatura di metallo, la fronte sgombra dai capelli con l’aiuto della brillantina e una fierezza non esibita che da energia alla sua figura. Non sarà lui a parlarvi ma il capitano del Genio, due foto più a destra. Ne parlerà con convinzione, come solo un padre può fare.

-Benvenuto visitatore. Il mio nome è Yasumori Goro, capitano... in guerra, insegnante di disegno, in pace.
Ma non voglio annoiarla con le vuote parole sulla mia vita.
Mi preme parlarle di mio figlio Yasumori Heizo, quello della seconda foto alla mia destra. Vede?-

La voce sarà pervasa di compiacimento e d’affetto. Lo immaginerete sorridere.

-Onorevole signore, la ringrazio per il tempo che mi concede. "

Lo immaginerete togliersi gli occhiali, che anche lui indossa, detergerli con un fazzoletto di candido tessuto e prendere fiato per un lungo esercizio di memoria.
Il racconto si rapprenderà in immagini e vedrete un mondo non ancora troncato dalla sconfitta del Giappone. Potrete osservare la vita quotidiana di una civiltà antica faticosamente innestata dalla modernità.

1234567891011

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0