accedi   |   crea nuovo account

Light Of Hope - Solitudine: La Luce Della Speranza

C'era una volta una stella, si chiamava Solitudine.
Non apparteneva a nessuna costellazione, ed era distanze migliaia di anni luce dalle sue simili.
Brillava di luce propria, come tutte le altre stelle, ma era più luminosa delle altre perchè a differenza delle altre aveva un cuore proprio, vivo, pulsante.
Era la stella più bella di tutte.
La gente non era in grado di vederla, quantomeno non dalla Terra, perchè il suo bagliore, un bagliore vivo, un bagliore che veniva dal cuore, si palesava solo a chi ne era davvero degno, a chi sapeva soffrire, amare, sognare, odiare. La sua bellezza era fine a se stessa per colpa di un pianeta popolato di gente che non sapeva più cosa fossero queste cose, accecata dal consumismo e dal benessere a tutti i costi, dall'invidia e dall'emozioni facili. Gente intetta.
Un giorno Solitudine smise di brillare, e il suo cuore puro di battere.
Soffriva Solitudine, non aveva avuto compagnia fin dalla notte dei tempi, e ora neanche gli uomini che tanto ammiravano le sue sorelle erano in grado di vederla, di apprezzarla, di rifugiarsi nel suo candido calore.
Una notte il cielo era coperto, e non si vedevano le stelle. Solitudine era felice, perchè almeno per una volta giustizia era stata fatta, anche le altre più brutte di lei non si sarebbero mostrate. E forse, se le nuvole avessero giocato come solo loro sanno fare... beh si, forse per una sera si sarebbe vista solo lei... agli occhi di un anziano, di un innamorato, o anche semplicemente di uno stolto.
Ma la vita, anche quella di una stella, è ingiusta.
Quell notte Solitudine morì, ed esplose in mille pezzi, ed i suoi frammenti iniziarono a fluttuare veloci e sparsi nella volta celeste, avvicinandosi a tutti i pianeti, anche alla Terra, affinchè, almeno in questo modo, la gente avesse potuto ritrovare quella serenità e quell'intimità con la natura che non avrebbero mai perso se, in passato, fossero stati un po' più attenti, un po' più intenzionati a perseverare quel qualcosa che solo le stelle, un bacio, una carezza posso creare.
La bontà d'animo, la rassegnazione all'essere sbagliati, il fuoco di vera passione.
Qualcuno afferma che Solitudine in realtà esista ancora.
Qualcuno dice di averla vista, ed è pronto a scommettere che sia ancora là, che non sia morta del tutto e che i suoi frammenti che vagano nello spazio siano solo una piccolissima parte del suo cuore trafitto... quella della Solitudine.
Solitudine è ancora là, si.
Basta fermarsi, staccare il telefono, alzare il naso in cielo, chiudere gli occhi un istante.
E riaprirli.
Light of Hope si chiama ora... la luce della speranza.
Perchè la gente sa ancora essere in grando di soffrire, amare, sognare, odiare.
Light of Hope non ha mai smesso di brillare. Si è voluta soltanto liberare della sua Solitudine.
Perchè i miracoli esistono...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 12/11/2008 21:48
    uau... davvero bella complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0