PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

distrattamente sono finita con te...

Casualmente quel giorno accesi il telefono, quella scheda che non utilizzavo da molto tempo... non so il perchè di questo gesto, forse pura nostalgia oppure sapevo che dietro quel display mi aspettava qualcosa...

accendo, passano alcuni minuti e succede ciò ke la mia mente aveva previsto... un messaggio.. lo apro, lo leggo, non ce scritto nulla,è solo un numero, un messaggio di una chiamata ricevuta...

sapevo che quello era il segno di ciò che avevo sperato accadesse da tempo, sapevo che non avrei dovuto farlo ma lo stesso ho richiamato, nessuna risposta, ho mandato un messaggio...
mi risponde... sento che in me si accende quella felicità, quelle emozioni, quel piacere di trasgressione che non provavo piu da tempo. Era lui, era tornato da me, nonostante il modo in cui lo avevo lasciato, si era fatto vivo ed io casualmete avevo acceso il cellulare proprio quel giorno, tra tutti i giorni in cui avrei potuto farlo ho scelto proprio quello...

Basta fare la brava ragazza!! basta sottostare!! Avevo voglia di sentirmi libera come un tempo, come quelle volte che sentivo le brezza di essere donna, quelle volte che solo sapere di poter esercitare su di te quella forza, mi faceva stare bene... forse era solo piacere, solo carattere, solo desiderio di supremazia femminile, solo voglia di essere potente!
E adesso.. che scrivo ancora sul passato sento quel piacere sottile che pervade il mio corpo solo a narrare quei momenti...
inizialmente non volevi dirmi che eri tu, ma io lo sapevo, il mio sesto senso mi attirava sempre piu verso di te. finalmente hai confessato, abbiamo deciso di uscire di nuovo dopo tanto tempo nonostante il mio cuore appartenesse ad un altro uomo, dovevo rischiare, dovevo farlo altrimenti me ne sarei pentita per sempre.
Quel pomeriggio di inizio giugno.. il piacere che stesse per arrivare l estate forse ha contribuito ancora di piu a farmi commettere quel gesto.
Ho iniziato col dire le prime bugie alla persona che tanto mi aveva dato affetto e non si sarebbe mai aspettata nulla di tutto ciò, non ero per niente pentita per niente sofferente, desideravo solo vederlo.

Inizio il mio cammino verso lui... per l occasione indosso abiti semplici ma zeppe alte mi piace fargli vedere che SONO cambiata rispetto agli anni passati.. e mentre mi avvicino al luogo dell appuntamento il mio cuore batte forte, voglioso di vederlo ancora... fa caldo, lo vedo..è li che mi aspetta fuori dalla macchina, mi invita a salire, mi chiede dove andare scelgo un luogo bellissimo... il mare!!
Mentre sono li con lui e lo guardo mentre guida vedo le sue braccia forti toccare il volante, tener testa alla strada, appare ai miei occhi cosi sexi! mi avvicino, mi mostro interessata, piu calda di un tempo... lui mi guarda e vedo quegli occhi da dolce cucciolo che ricordavo. Nonostante la dolce situazione non posso fare a meno di dirglielo, devo...
gli dico che appartengo ad un altro, di cui sono innamorata, lui non mi guarda piu negli occhi...

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Anonimo il 03/06/2011 13:09
    Oh parbleu!
  • ylenia 2010 il 27/07/2010 18:35
    racconto molto toccante... delle volte capitano anche queste situazioni... ANCHE A ME è SUCCESSA UNA COSA SIMILE, MA ALLA FINE HA VINTO IL PRIMO! PURTROPPO VINCE SEMPRE CHI NON SE LO MERITA! SECONDO ME è MOLTO DIFFICILE LASCIARE UN LEGAME VECCHIO ANCHE SE NON CONCRETO PER UNO NUOVO PUR CERTO E SICURO. ... CMQ BELLISSIMA
  • Donato Delfin8 il 13/06/2009 14:55
    Rispondo alla tua richiesta : come racconto è scorrevole e abbastanza dettagliato.
    Racconta di sentimenti, stati d'animo in modo piacevole. Sembra la continuazione e spiegazione della "storia" iniziata nella poesia "nostalgia".
    Un semplice commento al contenuto, che ovviamente è soggettivo, è che l'amore va vissuto non solo con il cuore ma anche con la mente, rispettandosi.
    C'è sempre un modo per evitare di tradire sopratutto se stessi.
    Ciao
  • Free Spirit il 04/12/2008 17:02
    Il tuo racconto non è male, mi è piaciuto e direi che può essere fin troppo realistico. A volte il riaffiorare di vecchie passioni suscita in noi una confusione emotiva, impervia nei nostri pensieri e ci pone davanti ad un bivio, ad una scelta che se non ponderata saggiamente potrebbe comportare conseguenze irreparabili. Una scelta difficile, pericolosa quella tra un vecchio amore ed uno presente certo e sicuro. In questi casi credo sia il cuore a dover scegliere e a valutare la situazione, a guidarci verso la giusta scelta, che diventa necessaria perchè non si può stare con due piedi in una scarpa anche se questo comporta chiudere la porta in faccia ad uno dei due amori e causare sofferenza a chi non potrà deliziare più delle dolci labbra dell'amata fanciulla. Perdonare un tradimento credo che sia un atto d'amore molto grande sicuramente non facile ma a volte risulta necessario come lo è riconoscere le proprie colpe. ciao principessa
  • piccola principessa il 23/11/2008 21:11
    vuoi sapere se è una storia reale?? beh... intendila come vuoi! sta a te credere se si o no! baci
  • carlo degli andreasi il 23/11/2008 17:07
    è sempre intrigante vedere come si articolano i pensieri e i sentimenti di una... femmina, la complessità è la giungla necessaria alla storia
  • Daniele Cassinadri il 23/11/2008 13:42
    Non so se ho capito il senso del racconto, ma quello che mi ha colpito è come riesci a descrivere brevemente, l'animo di una donna presa dai suoi dubbi e dalle incertezze, da sentimenti e passioni, dal legame tra qualcosa di nuovo e il vecchio. Non so se era quello che volevi fare, ma a mio giudizio descrivi su carta quello che io vedo, da uomo si intende, come il mondo interiore femminile. Un mondo sospeso tra grandi sogni e voglia di cose concrete. Ciao
  • piccola principessa il 23/11/2008 13:20
    ho voluto lasciare un po di suspance nel racconto, lascio libera immaginazione e libera interpretazione a voi lettori... dirò successivamente se qualcuno a capito il senso! grazie baci
  • Dino Greco il 23/11/2008 12:47
    Allora, da quello che ho capito questi due si sono traditi ma non capisco se è stata la protagonista a tradire lui o il contrario, a parte questo perchè quando indossa le zeppe si sente così tanto cambiata?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0