username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il mio viaggio a Lourdes

Nei primi di Agosto dell’84 mi trovo, per la prima volta nella mia vita, all’aeroporto in partenza per Lourdes con il mio padre spirituale, P. Mario. Che bellezza! Che grazia! Tanta attesa ed ora eccomi sull’aereo in volo verso Lourdes. Ti vedo Signore, contemplo il cielo, opera della tua mano, la terra, baciata dal mare, diventa sempre più lontana, piccola, evanescente sfuma nello spazio infinito. Ogni nube è diversa e il vento dà loro la forma che vuole! E tu? Pensa, o Signore, non sei riuscito ancora a darmi la forma che vuoi, perché io ho resistito e ancora Ti resisto stupidamente! Perdonami Signore! Le nubi passano, variano, brillano, ma quanti nuvoloni grigi sono passati nella mia vita, o Signore, e lo ricordo con una preghiera-poesia che prendo in prestito dalla mia amica Concita.

Calda neve

… Chi ha teso la mano di noi due,

Tu per farmi salire,

oppure io per farmi innalzare?

Dove sei Signore a lungo atteso?!

Sei opaco in me, tutto tace.

Il silenzio si libra sui miei passi

e come canto senza suono, Tu sei in me.

Eppure mi circondi, sei presente.

Ti ho scelto? O sei Tu che mi hai preteso?

Non lo so ancora,

sei entrato nella mia vita e l’hai stravolta,

senza darmi la possibilità di capire

ed ora aspetto …

Aspetto che la neve smetta di cadere.

Concita Sambataro


Mi scuoto, sento su di me il Tuo alito di vita, queste nubi sembrano fiocchi di neve candida e calda. Ti lodo per il cielo, per il mare azzurro, per i monti innevati, ti lodo per tutte le creature animate e inanimate. Ti lodo mentre l’aereo vola e il mio cuore, ora immerso nel Tuo, non teme alcun male! Intravedo ora una striscia scura giù: è la dolce terra di Francia! La penna non sta dietro ai tanti eterei pensieri e non sta dietro al grazie che ti sussurro così, faccia a faccia: Tu sei nello splendore variopinto del creato, io, in questi atomi di materia che costituiscono il mio essere su cui hai alitato il Tuo soffio di vita e mi sento una piccolissima parte del Tuo universo! Mille anni per Te sono come un giorno solo e un giorno solo come mille anni.

123

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0